Interviste Top-3 qualifiche GP Stiria 2020: Hamilton, Verstappen, Sainz

Formula 1 Sport

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position del GP di Stiria sotto il diluvio abbattutosi sul Red Bull Ring. Seconda piazza, ad oltre un secondo di ritardo,  per la Red Bull di Max Verstappen. Terza posizione per la McLaren di Carlos Sainz. Queste le parole rilasciate dai top-3 a Paul Di Resta

Lewis Hamilton (Mercedes, 1°): “Sono molto contento. La giornata è stata complicata. Il meteo ha portato condizioni difficili per tutti, non vedevi dove andavi. Al penultimo giro mi sono trovato con il cuore in gola ma è andata bene e sono riuscito a fare un bell’ultimo giro. Adoro queste giornate, mi ricordano quando correvo a Blackpool da ragazzino, le condizioni erano molto peggiori. Ieri è stata giornata complicata. Nelle PL2 abbiamo avuto un problema, niente di grosso. L’abbiamo scoperto nella notte. Oggi anche sull’asciutto sarebbe andata meglio, ma sono comunque grato per questa pioggia, a me piace sempre. Domani dovrebbe esserci il sole, siamo preparati in entrambe le condizioni. Oggi non ho commesso errori, è sempre positivo partire lì davanti, è quello che vogliamo”.
Max Verstappen (Red Bull, 2°): “Sono state buone qualifiche. Nel Q3 pioveva molto di più. Abbiamo faticato un po’ nelle condizioni di bagnato estremo rispetto a prima. C’era tantissimo acquaplaning e non riuscivo a spingere al massimo in una successione di curve. Ho cercato di moderare un po’ la velocità in quei tratti per stare in pista e mantenere la distanza da chi avevo davanti, però il secondo posto è buono. L’ultimo giro è stato complicato, non sarebbe stato comunque sufficiente a battere Lewis. Il passo nel complesso è stato buono. Visibilità? Problema erano le macchina davanti. Non si vedeva niente, facevi fatica a capire anche quando frenavano. Comunque ci siamo divertiti in pista, condizioni erano uguali per tutti. Sull’asciutto vedremo. Possiamo provarci. La macchina è migliore rispetto a settimana scorsa, vedremo domani”.
Carlos Sainz (McLaren, 3°): “Sono molto contento. Due weekend molto buoni ma è il mio primo terzo posto in carriera in qualifica. Questa è stata una delle qualifiche più difficili che ho mai fatto  ma sono comunque riuscito a mettere insieme un bell’ultimo giro malgrado tantissimo acquaplaning. Tenere giù il piede senza sbagliare era difficile. A me piacciono queste condizioni ma erano complicate. Ho parlato con Lewis e anche lui era molto emozionato per il giro che ha fatto. Macchina in configurazione gara era molto migliore rispetto ai test di Barcellona, ma vediamo domani. Anche venerdì il passo gara di Ferrari e RP erano buoni. Ci sarà da lottare, soprattutto nei primi giri”.



Go to Source

Commenti l'articolo