Juventus, McKennie: “Posso giocare anche in porta”

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 08 FEB – “Io in porta? Non l’ho ancora fatto, magari un giorno… Mi considero un numero 8, un centrocampista ‘box to box’, perché come ho detto ho molta energia, posso correre tantissimo. Fare box to box mi consente di fare entrambe le fasi. Se facessi un ruolo offensivo non sarei a mio agio, perché vedrei la squadra difendere e penserei ‘voglio aiutare, voglio toccare palla…’. Se invece giocassi in difesa, non ce la farei a rimanere nella mia posizione. Magari lo farei, se dovessi, ma mi verrebbe di andare in avanti, perché voglio segnare. E’ la parte divertente del calcio: fare gol”. Così, in un’intervista rilasciata a ‘1 vs 1’, il nuovo format firmato Dazn e disponibile in piattaforma da domani, Weston McKennie.    Dopo l’amichevole contro il Cesena, Allegri ha detto “McKennie può segnare 10 gol in Serie A”. Ne mancano 7, è possibile? “Penso di sì. Lo spero aggiunge il centrocampista della Juve -. Sarebbe un buon traguardo per me e per la squadra”. Infine, un rivelazione: “Cristiano Ronaldo mi chiamava ‘Texas boy’, Gigi (Buffon, ndr) ‘BigMac’: sì, avevo un paio di soprannomi… Anche Pirlo mi chiamava ‘Texas boy’. Erano dei momenti divertenti”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source