Kia Stonic restyling 2021, ibrida e più tecnologica

Formula 1 Sport

Tempo di restyling anche per Kia Stonic, il crossover della casa coreana arrivato sul mercato nel 2017 collezionando ad oggi oltre 150.000 unità vendute in tutta Europa. Il facelift di Stonic porta con sé diverse novità, a partire dall’introduzione di nuovi motori, con la propulsione ibrida su tutti. Diversi upgrade anche dal punto di vista tecnologico, con l’arrivo di un display touch da 8”. La data di uscita della nuova Kia Stonic dovrebbe attestarsi tra la fine di quest’anno e i primi mesi del 2021.

KIA, vendite elettriche da record in Europa

Il restyling del crossover dunque introduce in gamma la tecnologia MHEV: il mild-hybrid sarà offerto su Stonic con il motore tre cilindri 1.0 T-GDI nelle varianti di potenza 100 e 120 CV, abbinato alla tecnologia Ecodynamics+ a 48 Volt. Su Stonic poi viene introdotto anche il cambio iMT con frizione elettroidraulica, soluzione studiata per ottimizzare ulteriormente i consumi e già vista su Ceed e Rio. Poco o nulla cambia dal punto di vista del design, con la sola introduzione dei nuovi gruppi ottici LED e di una più ampia gamma di colorazioni, con la possibilità di 20 combinazioni abbinando due tonalità con il contrasto per tetto e calotte degli specchietti.

Kia Sorento Hybrid, via alla produzione

All’interno dell’abitacolo invece viene introdotto il nuovo display touch da 8” con il sistema di infotainment basato sul moderno Uvo Connect Phase II. Il sistema integra alcune funzioni di navigazione anche attraverso l’app, con la possibilità di percorrere l’ultimo miglio con la destinazione impostata attraverso il proprio smartphone. Su Stonic poi è stato introdotto anche lo User Profile Transfer che permette di utilizzare il proprio profilo pre-impostato su altre vetture che utilizzino lo stesso sistema di infotainment. Più ampia anche la dotazione di ADAS, con i sistemi di assistenza alla guida che ora includono, in base all’allestimento scelto, anche Forward Collision-Avoidance Assist con riconoscimento dei ciclisti, il Lane Keeping Assist System, il Driver Attention Warning, il Blind-Spot Collision Warning, il Blind-Spot Collision-Avoidance Assist, l’Intelligent Speed Limit Assist, lo Smart Cruise Control e il Lane Following Assist.

Kia, “paparazzato” un prototipo di EV scortato da una Tesla

Tornando ai motori, il 1.0 T-GDI Smartstream nelle due soluzioni di potenza viene offerto anche nella variante tradizionale a benzina, in abbinamento a cambio manuale sei marce o o in alternativa al doppia frizione sette marce. La entry level di gamma invece prevede il 1.2 aspirato Dual Port da 84 CV. Non ci sono ancora notizie riguardo la conferma delle unità diesel.



Go to Source

Commenti l'articolo