Kkr smentisce l’interesse sull’Atalanta

Pubblicità
Pubblicità

Il fondo Usa Kkr smentisce le indiscrezioni su una possibile acquisizione dell’Atalanta. E’ quanto riferisce un portavoce che sottolinea come il Fondo “non ha mai preso in considerazione questa ipotesi”.
Kkr, che è un fondo americano di private equity non speculativo, guarda con attenzione agli asset italiani. Lo scorso 21 novembre ha presentato una manifestazione d’interesse “non vincolante e indicativa” sull’intero capitale di Tim a 50 centesimi per azione per togliere il titolo dal listino di Piazza Affari. Un’offerta per esaminare la quale il Gruppo ha costituito un apposito comitato ad hoc insieme agli advisor. Un’esame che, stando a quanto dichiarato dal Gruppo lo scorso 26 gennaio, “sta continuando con gli advisor finanziari per analizzare la manifestazione e compararla anche con le prospettive del Gruppo e con le alternative strategiche destinate ad esser considerate nel quadro del piano”. Nel frattempo Kkr si è impegnata su altri dossier, come quello del Gruppo olandese Accell, attivo nel settore delle biciclette e titolare del marchio Atala, con cui ha raggiunto un accordo per l’acquisizione lo scorso 24 gennaio a 58 euro per azione.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source