La Sampdoria ha esonerato D’Aversa

Pubblicità
Pubblicità

La Sampdoria comunica di aver sollevato Roberto D’Aversa dall’incarico di allenatore responsabile della prima squadra. “Al tecnico e ai componenti del suo staff – si legge nella nota ufficiale – vanno i ringraziamenti per la serietà e la professionalità dimostrate durante il periodo di lavoro nel club”. 
Dopo l’esonero di Roberto D’Aversa la Sampdoria sta vivendo ore frenetiche perché domani sera la squadra scenderà in campo a Torino per gli ottavi di finale della Coppa Italia con la Juventus. La seduta, ma non è ancora ufficiale, dovrebbe essere gestita dall’ex giocatore Angelo Palombo da tempo collaboratore tecnico al fianco degli allenatori che si sono succeduti sulla panchina blucerchiata. In alternativa potrebbe toccare al mister della Primavera Felice Tufano.
La Sampdoria, dopo l’esonero di D’Aversa, avrebbe già raggiunto un accordo con Marco Giampaolo, già alla Samp dal 2016 al 2019, fino a giugno e starebbe lavorando a in biennale in caso di salvezza: si cerca l’accordo sull’ingaggio che potrebbe aggirarsi su 1 mln e 200 mila euro a stagione.
via D’Aversa, è il settimo esonero in serie A – Con l’esonero di Roberto D’Aversa dall’incarico di allenatore responsabile della Sampdoria salgono a sette il numero delle panchine saltate, nel corso dell’attuale stagione, in Serie A. Prima dell’ormai ex tecnico blucerchiato, solo due giorni fa e nella stessa città di Genoa ma sponsa rossoblù, era stata l’ora dell’addio anche per l’ucraino Andriy Shevchenko. Una avventura, quella sulla panchina del Genoa dell’ex asso del Milan durata pochissimo, e la cui fine era stata preceduta dall’esonero di Luca Gotti dell’Udinese. I primi esoneri sono stati, entrambi dopo la 3/a giornata, quelli di Leonardo Semplici del Cagliari ed Eusebio Di Francesco del Verona, sostituiti rispettivamente da Walter Mazzarri e da Igor Tudor. Dopo l’8/a giornata, e un bilancio di una vittoria, un pari, sei sconfitte, la Salernitana ha licenziato Fabrizio Castori, al posto del quale e’ stato chiamato Stefano Colantuono. Quarto, in ordine di tempo, e’ stato Davide Ballardini, che ha terminato la quarta esperienza al Genoa dopo la 12/a giornata. Per rimpiazzarlo era stato scelto proprio l’ex Pallone d’Oro, Andriy Shevchenko, reduce dall’avventura di Euro 2020 alla guida della Nazionale ucraina. Infine, dopo 16 turni di campionato, è toccato a Luca Gotti, che ha lasciato l’Udinese dopo 3 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte. Gabriel Cioffi ha preso il suo posto. Oggi è stata la volta di D’Aversa il cui posto dovrebbe essere occupato da Marco Giampaolo, già alla Samp dal 2016 al 2019. ia D’Aversa, è settimo esonero in serie A

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source