La Turchia vuole un GP nel 2020

Formula 1 Sport

L’ultima volta che la F1 ha fatto tappa in Turchia era il 2011. L’Istanbul Park è un tracciato estremamente tecnico che ha dato vita a gare bellissime, sia in F1 che in MotoGP. La pista è tortuosa, ricca di saliscendi, ma non mancano assolutamente le occasioni per tentare manovre di sorpasso. Il calendario del campionato mondiale 2020 di F1 al momento è tutto europeo e ha visto il ritorno di tappe di grande tradizione e fascino come il Nurburgring e Imola, con Portimao che riporterà la massima formula automobilistica in Portogallo a 24 anni dall’ultima edizione del Gran Premio lusitano ospitata dall’Estoril nel 1996. Portimao è un tracciato di nuova generazione che promette grande spettacolo al pari dei tecnici Nurburgring e Imola, senza dimenticare che dopo Monza la F1 farà tappa anche al Mugello.

La FIA osserva lo sviluppo del contagio a Barcellona

Le gradite sorprese a livello di calendario, però, potrebbero non essere finite qui. Sul sito ufficiale del governo turco, infatti, è riportato il fatto che le autorità turche insieme al circuito dell’Istanbul Park sono al lavoro per ospitare di nuovo un Gran Premio di F1 già in questa stagione. Il tracciato disegnato da Hermann Tilke è stato definito da Bernie Ecclestone il miglior circuito del mondo, ma dal 2015 è diventato un centro per l’acquisto di auto usate a causa della scarsa attività in pista. Il 2020 potrebbe quindi rappresentare una grande occasione per la Turchia e per l’Istanbul Park di riabbracciare la F1, anche perché la situazione legata alla pandemia di Coronavirus è in continua evoluzione. La tappa in programma a Barcellona il 16 agosto potrebbe essere a rischio, con il calendario che di conseguenza potrebbe essere rivisto ed aprire a nuovi ingressi dell’ultima ora.



Go to Source

Commenti l'articolo