Lazio, 5-0 al Primorje nel secondo test ad Auronzo

Pubblicità
Pubblicità

Termina 5-0 la seconda amichevole della Lazio ad Auronzo di Cadore, disputata contro la formazione della seconda serie slovena del Primorje. Segnali incoraggianti per la squadra biancoceleste, anche oggi bagnata dalla pioggia sotto le Tre Cime di Lavaredo. Nel primo tempo Sarri parte con quasi tutti i titolari dell’anno scorso: Provedel in porta, Casale e Romagnoli al centro della difesa con sulle fasce Lazzari e Marusic, a centrocampo Cataldi e Luis Alberto (più Vecino a sostituire Milinkovic) e Felipe Anderson-Immobile-Pedro nel tridente offensivo.    Ai biancocelesti bastano 11 minuti per sbloccare il risultato: Luis Alberto smarca di tacco Immobile, che pesca Pedro in area; lo spagnolo, fresco di rinnovo, supera il portiere con un morbido lob. Il gioco dei capitolini è fluido e avvolgente: Pedro restituisce il favore a Immobile per il raddoppio, Felipe Anderson sigla il 3-0, col portiere sloveno non esente da colpe). Nel mezzo e dopo si sommano occasioni clamorose per Luis Alberto, l’esterno brasiliano e ancora Immobile, osannato dai tifosi presenti (il capitano è finito del mirino di due club saudita, l’Al Shabab e l’Al Wehda, disposti a coprirlo d’oro).    Nella ripresa Sarri cambia tutto dando minutaggio anche ai giovani Dutu, Ruggeri, Diego Gonzalez e Sanà Fernandes. Dopo il rigore ottenuto e trasformato da Zaccagni, è proprio il baby Gonzalez a calare la rete che chiude la partita. La Lazio, arrivata ad Auronzo lo scorso 11 luglio, ha davanti a sé altre due amichevoli in Trentino: la prima con la Triestina il 23 luglio, la seconda con il Nogometni Klub Bravo il 26.    Sarri continua a lavorare, in attesa di accogliere il primo acquisto del calciomercato estivo, Valentin Castellanos: l’attaccante argentino, acquistato dal New York City, ha risolto a Barcellona alcune questioni burocratiche legate al visto e domani dovrebbe raggiungere la squadra.   
Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *