Lecce, Baroni: ‘Contro il Verona zero calcoli’

Pubblicità
Pubblicità

Una gara che potrebbe valere un’intera stagione. Al Via del Mare andrà in scena Lecce-Verona, gara ad alta carica emozionale che potrebbe scrivere una delle ultime pagine in questa appassionante lotta salvezza. Il Lecce per chiudere la pratica, il Verona per trovare l’ultimo appiglio al treno per la permanenza. Marco Baroni, tecnico dei giallorossi, inquadra così il match: “Come definire questa gara? Rischio di ripetermi ma mancano 5 partite, quella contro il Verona è una tappa importante e manca la tappa finale”, dichiara il tecnico nella conferenza dell’immediata vigilia.    “Vogliamo fare bene – prosegue – ma non esistono partite più importanti. Ragiono con la squadra con quello che c’è davanti: zero calcoli, e solo prestazioni di livello”. Di confortante, risultato a parte, c’è stata la buona prova offerta contro la Juventus nel turno infrasettimanale: “E’ chiaro – prosegue Baroni – che una prestazione importante e attenta serve, a Torino a tratti siamo stati anche superiori all’avversario, e proprio per questo dobbiamo avvicinarci alla partita perfetta.    Incontriamo una squadra che corre, fa un calcio che ci mette in difficoltà. Ma noi giochiamo in casa cercheremo di fare punti: sono gare belle da giocare, servirà prestazione e convinzione”.    Sull’undici da mettere in campo contro gli scaligeri, Baroni sembra avere le idee chiare: “I ragazzi stanno bene e domani non avrò dubbi. Chi va in campo so che farà la prestazione. Domani è la partita di tutti, come lo saranno le restanti altre: sarà necessario avere teste pronte con fiducia e determinazione”.    E ancora, sul probabile schieramento: “Gallo ha recuperato e Banda sta meglio, precauzionalmente ieri è stato a casa ma sarà sicuramente della gara partita, ha ritrovato fiducia ed entusiasmo”.    A conti fatti, classifica alla mano, anche un pareggio potrebbe far comodo. Ma Baroni non è dello steso avviso: “Noi giochiamo per vincere, e queste sono le gare per cui si vive.    Serve il percorso e l’attesa: c’è adrenalina, serve fiducia e mai timore”, conclude l’allenatore del Lecce. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *