Leclerc e una gara in difesa più che in attacco

Formula 1 Sport

Due millesimi hanno impedito a Sebastian Vettel di accedere alla Q3, 58 quelli che hanno invece separato Charles Leclerc dalla sesta posizione e dalla terza fila relegandolo in quinta. Alla fine, il tedesco può guardare con meno rammarico ai suoi 2 millesimi rispetto a quelli che invece hanno portato Leclerc indietro di due file. Il tedesco, infatti, dall’undicesima posizione potrà montare gomme medie o dure, decisamente più indicate rispetto alle soft con cui scatteranno i primi dieci, Leclerc compreso.

Leclerc: “L’anteriore non girava”

La gara si preannuncia a due soste per tutti, ma dall’undicesima posizione in poi potranno allungare il primo stint, con gli ‘umani’ che non potranno mettere tra loro e gli avversari lo spazio sufficiente per effettuare il pit-stop e rientrare in pista davanti agli inseguitori, anche perché le gomme soft andranno presto in sofferenza rispetto alle medie e alle dure. Le temperature molto alte saranno spietate con gli pneumatici e quindi per chi si troverà nella pancia del gruppo come Charles Leclerc la partenza con la mescola più morbida potrebbe rivelarsi un bel problema.

Vettel: “Sfortunati, ma ci sono i soliti problemi”

Charles Leclerc intervistato da Sky Sport F1 ha evidenziato questo aspetto dichiarando comunque di rimanere ottimista in vista della gara odierna: “Domani sarà difficile come sempre, ma nella mia testa resto ottimista. Dall’undicesima posizione in poi partiranno con altre gomme e quella è la strategia migliore. Non sarà una gara facile, ma tutto è possibile”. Molto probabilmente il muretto Ferrari sarà di nuovo chiamato a gestire incroci pericolosi a livello di strategie tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc, proprio come avvenne un anno fa con il tedesco che ebbe poi la possibilità di lanciarsi verso quello che fu soltanto un quarto posto. Un obiettivo che, 15 mesi dopo, sarebbe accolto “come una vittoria” per citare le parole di Charles Leclerc pronunciate sette giorni fa al traguardo dopo il Gran Premio dedicato ai 70 anni della F1.



Go to Source

Commenti l'articolo