Lega Pro Ghirelli, ‘la riforma dei campionati serve a breve’

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – FIRENZE, 02 DIC – L’Assemblea della Lega Pro, riunitasi in video conferenza, ha approvato all’unanimità il Bilancio consuntivo al 30 giugno 2021 e il relativo rendiconto finanziario. Il quadro generale e le indicazioni emerse hanno confermato una situazione di assoluta solidità, con un marcato miglioramento rispetto allo scorso esercizio.    L’Assemblea è stata anche l’occasione per fare un bilancio rispetto all’anno appena trascorso. “Nel 2021, forti anche del Piano Strategico, Lega Pro ha lavorato su diversi asset, raggiungendo traguardi importanti – ha spiegato il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli -. Abbiamo elevato la qualità del prodotto C e il mercato ce ne ha dato atto, abbiamo ottenuto misure di sostegno dal Governo, come l’apprendistato e il bonus tamponi, abbiamo lavorato sul Pnrr con una progettualità sulle infrastrutture sportive. Abbiamo affiancato i nostri club nella formazione ed erogato servizi a sostegno delle strutture amministrative”.    Secondo Ghirelli, “il campionato è in fase avanzata, la qualità è elevata così come grande la passione, insistiamo per riportare il pubblico negli stadi in piena sicurezza. Anche le rappresentative giovanili hanno ripreso a giocare. I segnali sono positivi, tuttavia – ha sottolineato – non dobbiamo abbassare la guardia rispetto al virus”.    Il dirigente numero uno della Serie C è tornato anche sul tema della riforma dei campionati: “La riforma serve al calcio italiano perché è in gioco il tema della competitività in Europa e nel mondo e la sopravvivenza del calcio come grande sport popolare – le parole di Ghirelli -. Per la Serie C è una scelta obbligata, ma deve interessare il sistema nel suo complesso, ne va della sostenibilità odierna e futura”. Il presidente non ha comunque precisato sia il format, o il numero dei gironi, che ha in mente per la riforma del campionato di sua competenza.    (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source