Maradona, archiviata causa intentata da ex fidanzata cubana

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – BUENOS AIRES, 03 MAR – Il giudice federale argentino Daniel Rafecas ha deciso l’archiviazione di una denuncia, per presunto traffico di persone ed altri reati, presentata nei confronti dell’ex calciatore Diego Armando Maradona da una sua ex fidanzata cubana, Mavys Álvarez Rego. Lo riferisce il quotidiano Ambito di Buenos Aires.    Il magistrato ha deciso di chiudere l’istruttoria riguardante Maradona essendo egli morto nel 2020. Lo stesso ha fatto per alcuni membri del suo entourage, considerando che i presunti reati menzionati, dopo 20 anni, erano ormai caduti in prescrizione. Nella sua ordinanza Rafecas ha spiegato che i reati sarebbero stati commessi principalmente da Maradona, con una partecipazione secondaria dei suoi collaboratori, fra il 9 novembre 2001 e il 19 gennaio 2002, periodo in cui la donna fece un viaggio in Argentina.    In alcune testimonianze, lo scorso anno Mavys Álvarez aveva indicato di aver conosciuto Maradona quando si trovava in una clinica all’Avana per una terapia di disintossicazione dalla droga. All’epoca lei aveva 16 anni e l’ex calciatore circa 40.    Fra le accuse rivolte, aveva citato anche uno stupro subito una volta nella capitale cubana e il fatto di essere stata costretta a sottoporsi, ancora minorenne e senza l’assenso richiesto ai suoi genitori, a un intervento di chirurgia estetica per un aumento dei seni. Insoddisfatto per la decisione del giudice, l’avvocato difensore della cubana ha annunciato un ricorso.    (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source