Marko e l’amico Lauda

Formula 1 Sport

Nel paddock rispettosi rivali, fuori grandi amici. Era un rapporto ambivalente quello che legava Helmut Marko a Niki Lauda: entrambi austriaci, entrambi esponenti di due top team come Mercedes e Red Bull impegnate nella lotta al vertice, entrambi conoscitori di un mondo a tratti crudele come quello delle corse.

Hamilton: “Lauda spingeva tutti a migliorare”

“Fu molto difficile per me quando seppi della scomparsa di Niki. Non riuscii a dormire tutta la notte – ha dichiarato Marko – Ancora oggi mi manca molto, mi manca far colazione con lui e parlare di tutto. Penso che, se fosse qui, avremmo ancora molte cose da raccontarci, soprattutto in questi tempi difficili con il Coronavirus e tutte le importanti decisioni che devono essere prese per il futuro della Formula 1. Niki ha sempre avuto un’opinione chiara sulle cose e portato avanti buone soluzioni. È triste e difficile credere che non ci sia più”.

Wolff: “Niki Lauda mi manca tremendamente”

“A Spielberg lo ricorderemo anche quest’anno”, ha aggiunto. “Niki non deve essere dimenticato e sarà sempre con noi. Almeno, per la generazione che ha lavorato con lui e lo ha conosciuto. Per la Mercedes era una figura di spicco”.

Go to Source