Marko: “Reclami? Non ci inchineremo alla Mercedes”

Formula 1 Sport

Non più tardi di qualche giorno fa, Helmut Marko aveva analizzato l’andamento del Gran Premio d’Austria, focalizzandosi sulla potenza del motore Mercedes, specie in modalità da qualifica. Nella stessa disamina l’ex pilota austriaco aveva anche spronato la Honda a reagire e a prendersi qualche rischio, anche a costo di affrontare penalità nel corso del campionato.

Anche nel fine settimana del Gran Premio della Stiria, il consigliere di casa Red Bull è tornato sul discorso delle power unit: “L’inizio della stagione per noi è stato un incubo. Ma di certo non intendiamo ridimensionare i nostri obiettivi. È stato sorprendente vedere quanta potenza ha trovato in inverno la Mercedes. Il modo in cui Hamilton ha sopravanzato Albon nelle prime fasi di gara è stato terrificante. Ma ora è così e dobbiamo capire come risalire la china in poco tempo“.

Marko ha voluto poi difendere i due ricorsi presentati dalla Red Bull contro la Mercedes nello scorso fine settimana, uno contro il DAS e uno per la penalizzazione di Lewis Hamilton in griglia: “C’è in ballo un titolo mondiale e vogliamo parità di trattamento. Max lo scorso anno è stato punito in Messico per un episodio simile. Non siamo stati duri, ma i chiarimenti sono necessari. Di certo non ci inchineremo alla Mercedes“. Conclusione dell’intervista concessa alla Bild sulle prospettive Ferrari: “Sono arrivati secondi, ma tutti i team con la loro power unit sono arretrati tra 0″8 e 1″. Da qui si può tirare una chiara conclusione. Sono abbastanza forti per uscire da questa situazione, ma nell’arco di una stagione è complicato“.



Go to Source

Commenti l'articolo