Maserati GranTurismo Targa, render tra futuro e tradizione

Formula 1 Sport

Maserati MC20 ha lasciato molti a bocca aperta, grazie alle sue linee che uniscono tradizione e modernità, dando vita ad un modello che proietta senza dubbio il Tridente in una nuova era, anche grazie ad un propulsore che si preannuncia come un punto di svolta per tutto ciò che uscirà dalla factory di Modena nei prossimi anni. Un nuovo corso dunque e un linguaggio stilistico che si prepara ad influenzare i modelli della casa automobilistica italiana.

Maserati in abbonamento, il Tridente su Leasys CarCloud

C’è chi però non vuole mettere tutto subito alle spalle, credendo ancora fortemente in quelli che sono gli stilemi che hanno caratterizzato Maserati negli ultimi anni. Da qui nasce il progetto di Samuele Errico Piccarini, che grazie al suo estro ha dato vita alla Maserati GranTurismo Targa, una concept car che immagina in modo rivoluzionario quella che potrebbe essere la prossima generazione del celebre modello del Tridente. Lusso e sportività si fondono insieme, celebrando anche la tradizione del marchio italiano.
La concept Maserati GranTurismo Targa è a motore anteriore, così come la generazione attuale ma vanta un cofano allungato e particolarmente pronunciato, con l’abitacolo che giocoforza trova la sua collocazione più indietro nel corpo vettura. Dalla Maserati 5000GT poi eredita il cosiddetto “tetto galleggiante”, con i cristalli che avvolgono interamente le due sedute. La GT dunque si può adattare alle esigenze di guida “en plein air” grazie alla copertura che può essere facilmente rimossa.

Maserati, il motore della MC20 spiegato su YouTube

Sempre nella parte anteriore, spicca l’aggressiva mascherina che include una grande griglia e una serie di sottili fari a LED con luci di marcia diurna semicircolari. Al posteriore poi spicca la firma ottica unica, con una barra luminosa a LED che occupa tutta la coda da un passaruota all’altro. Poco sotto un elemento a sbalzo che ospita i due grandi scarichi. Per facilitare l’accesso al bagagliaio della GranTurismo Targa, c’è una copertura in vetro apribile.
Foto: Samuele Errico Piccarini



Go to Source

Commenti l'articolo