Maserati, test a Modena per la MC20 mascherata

Formula 1 Sport

La MC20 è una delle auto più attese dell’anno, perché una Maserati nata da un foglio bianco non si vedeva dal 2015 e perché era dai tempi della MC12 (correva l’anno 2004) che non si vedeva un bolide del tridente con il motore centrale. La buona notizia è che l’attesa sta per finire, perché la casa modenese svelerà la nuova supercar il 9 settembre. Le foto d’anteprima diramate da Maserati negli scorsi mesi hanno dato un assaggio di come sarà l’auto definitiva, ma grazie alla carrellata di foto spia pubblicata da Carscoops nelle scorse ore è possibile farsi un’idea più dettagliata di quello che sarà il risultato finale.

La supercar, camuffata da capo a coda per sfuggire a sguardi indiscreti, è stata “paparazzata” durante una sessione di test non lontano dallo stabilimento Maserati di Modena. La mascheratura si estende persino alle ruote ed è così massiccia che, vista la configurazione a motore centrale, la macchina potrebbe essere tranquillamente scambiata per una Ferrari. L’attenzione a non far emergere alcun dettaglio dimostra come gli uomini del tridente vogliano mantenere alto il livello di suspense in attesa del debutto ufficiale. Osservando gli scatti rubati sulle strade modenesi, quel che è certo è che assisteremo all’unveiling di un’auto molto bella e dal forte spirito identitario.

Maserati Nettuno, il cuore della nuova MC20

La mascheratura copre alcune parti importanti della carrozzeria, tuttavia sono evidenti alcuni stilemi che con tutta probabilità rivedremo sul modello definitivo. Per esempio la classica calandra Maserati e i proiettori anteriori a sviluppo verticale, che ricordano vagamente la soluzione che Ferrari adottò negli anni 2000 per la F430. I parafanghi posteriori, larghi e muscolosi, includono due grandi prese d’aria. Le luci posteriori si sviluppano orizzontalmente e al centro spiccano i due tubi di scarico. Dietro ai sedili scalpita il già celebre motore “Nettuno”, un V6 biturbo completamente nuovo con lubrificazione a carter secco e un sofisticato sistema di combustione della pre-camera con due candele derivato direttamente dalla Formula 1. La potenza è di 630 CV a 7500 giri/min, la coppia massima di 730 Nm a 3000 giri/min. Maserati ha lasciato intendere che in futuro il “Nettuno” potrebbe equipaggiare anche altri modelli, e che la MC20 potrebbe essere offerta anche con motori elettrificati.



Go to Source

Commenti l'articolo