Mercato auto, settembre positivo anche in Europa

Formula 1 Sport

Primi segni di ripresa per il mercato dell’auto anche a livello europeo. Dopo le difficili settimane di stop produttivo dovute al lockdown e alle conseguenze della pandemia, le immatricolazioni del Vecchio Continente tornano ad avere il segno più nel mese di settembre. Una crescita del 1,1% che si traduce in oltre 1 milione e 300 mila vetture vendute secondo i dati resi noti da Acea, l’associazione che raggruppa i costruttori europei. Rispetto allo stesso periodo del 2019, il saldo parla di 14.500 unità in più, un primo piccolo passo in un anno davvero complicato per il settore automotive globale. 

Un buon settembre in un anno nero

L’Italia guida questa ripresa, in particolare per quel che riguarda i mercati principali, con un importante +9,5%. In crescita il gruppo FCA, che riscatta i mesi negativi con un aumento delle vendite di 11,8 punti percentuale. Alle spalle del nostro Paese si piazza la Germania, con un incoraggiante +8,4%. Vede nero la Gran Bretagna, con un -4,4%, così come la Francia che accusa una flessione del 3%. La situazione più grave si registra comunque in Spagna, dove il calo si attesta addirittura sul -13,5%. La disomogeneità dei risultati dipende in particolare dalle formule di incentivi e agevolazioni che i singoli governi hanno elaborato ma anche dalla curva dei contagi e dalle restrizioni in vigore. Le proiezioni per la fine dell’anno non sono incoraggianti, con le associazioni di categoria che prevedono un crollo del 25% delle immatricolazioni rispetto al 2019.



Go to Source

Commenti l'articolo