Mercedes, stop produzione USA per carenza di componenti

Formula 1 Sport

Daimler è stata costretta a sospendere la produzione presso uno stabilimento Mercedes statunitense a causa della carenza di componenti provenienti dal Messico. Stiamo parlando dell’impianto produttivo di Vance, in Alabama, che interromperà le attività a partire da lunedì e per tutta la prossima settimana. I dipendenti, a cui sarà quindi impedito recarsi sul posto di lavoro, potranno usufruire delle ferie o in alternativa avranno la possibilità di presentare domanda di sussidi di disoccupazione statali e federali.

Mercedes-Benz Museum, oggi la riapertura al pubblico

La motivazione che ha portato la casa automobilistica tedesca ha optare per questa scelta deriva dalla carenza di parti provenienti dai fornitori messicani, che al momento non sono ancora tornati in azione. Mercedes, che in quell’impianto produce i SUV GLS e GLE, è in attesa di capire quali novità giungono dal vicino Messico, che al momento è intenzionato a concedere la riapertura a determinate attività prima della scadenza fissata del 1 giugno solamente nel caso in cui tutti i protocolli di sicurezza venissero garantiti. Bisogna però ammettere che nelle ultime settimane il governo messicano ha inviato segnali contrastanti su quando sarà consentito alle case automobilistiche di riaprire, perciò la situazione resta incerta. Lo stabilimento di Vance di Mercedes era tornato operativo intorno alla fine di aprile, dopo cinque settimane in cui i battenti sono rimasti chiusi.

Go to Source