Messi cittadino onorario di San Severino Marche

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – SAN SEVERINO MARCHE, 22 MAR – Il Comune di San Severino Marche (Macerata) conferirà la cittadinanza onoraria al campione argentino Lionel Messi, stella del Paris Saint-German, sette volte “Pallone d’oro”. La notizia è anticipata oggi dalle pagine locali del Resto del Carlino, che parla di origini della cittadina marchigiana per parte di madre. La famiglia Messi ha lontane origini italiane: Lionel è figlio di Jorge Horacio Messi e di Maria Celia Cuccittini: il trisavolo, Angelo Messi, emigrò da Recanati (Macerata) nel 1883. Anche un bisavolo era di Recanati, città che nel 2019 inviò al calciatore la tessere elettorale per votare alle amministrative. Ma la nonna materna sarebbe di stata di San Severino Marche, secondo quanto emerge dalle ricerche condotte dal giornalista e sociologo della emigrazione marchigiana in Argentina, Fiorenzo Santini, e da un settempedano appassionato di calcio e allenatore, Gabriele Cipolletta. “Il padre di Lionel in una occasione – spiega Santini, fa sapere il Comune – mi chiese notizie sulla cittadinanza della moglie, ma il cognome Cuccittini in Italia non esiste. Alla fine ho avuto l’intuizione che il nome avrebbe potuto essere registrato male all’arrivo all’estero. E in effetti era così. Il nome originario della famiglia Cuccittini era infatti Coccettini e proveniva proprio da San Severino Marche. Ho trovato il certificato storico della famiglia emigrata prima in Brasile poi in Argentina e questo certificato combacia perfettamente con un certificato argentino avuto da un cugino della mamma di Lionel”. Ci sono voluti più di tre anni per giungere alla ricostruzione completa dei legami tra Messi e San Severino Marche per il tramite della famiglia Coccettini.    L’Amministrazione locale in occasione della prossima riunione del Consiglio comunale, prevista per venerdì 25 marzo, conferirà al calciatore argentino, nato a Rosario il 24 giugno 1987, la Cittadinanza onoraria. Nel frattempo sono stati avviati i contatti per permettere al sindaco, Rosa Piermattei, la consegna dell’onorificenza al campione Messi.ancora sconvolta” (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source