Mid-Ohio rinviata, si va dritti a Indy

Formula 1 Sport

Calendario ancora tribolato per la IndyCar, in un territorio statunitense che continua a essere pesantemente interessato dalla pandemia di Covid-19. Le due gare presso Lexington sul tracciato di Mid-Ohio, che dovevano essere disputate l’8 e il 9 agosto, sono state rinviate a data da destinarsi – probabilmente a settembre. Il motivo è organizzativo: il tracciato ha preferito evitare rischi, dopo aver sentito l’autorità sanitaria locale, e dunque ha chiesto alla IndyCar di rinunciare alla manifestazione.

Segui la Indycar in diretta e on demand su DAZN
Il Mid-Ohio Sports Car Course è ubicato nella contea di Morrow, ove i casi di Covid-19 sarebbero contenuti, mentre in generale l’Ohio ha superato i 90 mila casi. Nessuno ha voluto prendersi la responsabilità di portare avanti un evento che ha la sua ‘bolla’ e che ha dimostrato di essere in grado di essere sostenibile anche senza tifosi, e dunque i piloti andranno dritti verso la preparazione della 500 Miglia di Indianapolis, che diventa a tutti gli effetti la prossima gara in campionato in data 23 agosto. Notizia non attesa, quella del rinvio: solo qualche giorno fa era stato annunciato il raddoppio delle gare a Lexington per coprire la cancellazione dell’appuntamento di Portland.

Feel terrible for fans. I firmly believe this isn’t cancelled, just postponed. I wouldn’t be lying if I said a @Mid_Ohio double header end of September sounded nicer weather wise than August anyways https://t.co/9bK57wgC0J pic.twitter.com/nFd7VJezoT
— Graham Rahal (@GrahamRahal) August 1, 2020

Per il ritorno di Mid-Ohio si parla di settembre in quanto attualmente c’è un divario di quattro settimane tra il doubleheader di fine agosto a Gateway e le due gare del 2-3 ottobre sull’infield di Indianapolis. Il circuito ha dichiarato, rivolgendosi ai tifosi, che “è apprezzata la pazienza e la comprensione in questo periodo“, spiegando in una breve nota che l’attuale contesto non sarebbe stato favorevole per l’organizzazione di una corsa. Graham Rahal, pilota di casa essendo nativo di Columbus, dovrà attendere per tornare su uno dei circuiti da lui più amati e sui social ha espresso ottimismo verso il recupero nel calendario – più avanti nel corso di questo assurdo e imprevedibile anno 2020.



Go to Source

Commenti l'articolo