Moglie Paolo Rossi a un anno da scomparsa, ‘oggi è dura’

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 09 DIC – A un anno dalla scomparsa di Paolo Rossi, la moglie, Federica Cappelletti, giornalista e scrittrice, ripercorre il tempo trascorso da allora. “Oggi è veramente difficile. È da ieri – racconta a Non Stop News, su Rtl 102.5 – che non faccio che ricevere messaggi, tante testimonianze. Sono giorni un po’ complicati. È stato un anno difficile: un anno in cui inizialmente mi sentivo dentro una lavatrice, quindi ero un po’ frastornata da tutto quello che stava succedendo dalla perdita di Paolo”. Quindi aggiunge: “Però avevo come la sensazione che lui sarebbe tornato: adesso è un dolore più consapevole, un percorso doloroso e oggi la consapevolezza che non tornerà più c’è e quindi si affronta tutto con grande verità, con dolore. Un dolore più consapevole”.    ‘Pablito’ è scomparso a 64 anni, il 9 dicembre 2020. “Prima – ricorda Cappelletti – che arrivasse il verdetto del tumore di Paolo, abbiamo fatto una bella vacanza alle Maldive e lì abbiamo rinnovato le promesse di matrimonio. Per fortuna abbiamo organizzato questo viaggio insieme a Paolo e poi con le bambine, a sua insaputa, questo rinnovo delle promesse nuziali. Dovevamo farlo però Paolo aveva individuato tutt’altra situazione, invece con le bimbe abbiamo messo nella valigia i nostri vestiti da spose e damigelle e l’abito di Paolo e siamo partiti, per cui è stato molto bello. Lui non si aspettava davvero nulla, quando si è reso conto e ha visto tutto organizzato in riva al mare ha detto che solo i russi avrebbero potuto sposarsi lì, alla fine ha scoperto che eravamo noi e si è commosso. È stata una cerimonia molto bella, intima e suggestiva. Per fortuna rimane questo bellissimo ricordo per me per le bimbe”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source