Mondiali: Boban sicuro, in Croazia c’è il gene del calcio

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – “Penso che ora tutti si rendano conto che la Croazia è davvero una nazione calcistica. Non puoi far parte dell’elite con una base così piccola di persone se non hai qualcosa di speciale. I nostri giovani calciatori hanno quel gene speciale del calcio e la reazione di tutte le persone in Croazia conferma che questo sport è parte indispensabile della nostra identità”. Lo ha detto l’ex vicepresidente della Fifa ed ex calciatore del Milan Zvonimir Boban in un’intervista al quotidiano Sportske Novosti alla vigilia della semifinale tra la ‘sua’ Croazia e l’Argentina ai Mondiali di calcio.    “È stato fantastico superare un Giappone molto ostico – ha aggiunto – ma era prevedibile. Ma per battere il Brasile che, siamo realisti, è individualmente più forte di noi, è stato necessario un grande sforzo. E i croati hanno fatto una lotta fantastica, hanno mostrato il carattere di combattenti indistruttibili che hanno il loro obiettivo e sono pronti a tutto per raggiungerlo. Questo è stato il più grande successo del calcio croato nella sua storia relativamente breve e ricca, il più grande e importante”.    “Se in Francia si potrebbe dire la fortuna del principiante e in Russia si potrebbe dire che è successo qualcosa dopo diversi decenni, tuttavia la conferma in Qatar significa chiaramente che la Croazia ha raggiunto un alto livello di continuità e non è una meteora. Ecco perché l’allenatore Dalić e i giocatori si meritano tutti gli onori”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source