Mondiali, Regragui: “Difficile dare un senso a finale 3/o posto”

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA-AFP) – DOHA, 16 DIC – Il Marocco scenderà in campo senza il proprio capitano e difensore centrale Romain Saïss, infortunato alla coscia, nella partita contro la Croazia, valida come finale per il terzo posto dei Mondiali e in programma domani alle ore 16 italiane. Lo ha confermato l’allenatore Walid Regragui, in conferenza stampa. “Anche oggi i giocatori sono pronti e proveranno a giocarsela fino alla fine, tuttavia non rischieremo su alcuni di loro, in particolare sul nostro capitano, che è infortunato”, ha detto Regragui. Tra gli altri giocatori in dubbio, il ct del Marocco ha citato i difensori Nayef Aguerd e Noussair Mazraoui, oltre all’attaccante Youssef En-Nesyri. Regragui prevede per domani una partita “ancora una volta tattica”, ma “meno bloccata” vista la diversa posta in gioco rispetto alla semifinale. “Questa partita è festidiosa da giocare, gestire una delusione è sempre complicato – ha ammesso -. È difficile abbellire il match di domani e riempirlo di significati, è la finale di domenica che volevamo giocare.    Comunque, giocheremo anche domani”.    “Le decisioni arbitrali nella semifinale contro la Francia, che ci hanno penalizzato, non tolgono nulla alla qualificazione dei nostri avversari – ha poi aggiunto Regragui -: quando ci sono errori arbitrali, però, è bene segnalarli. Se fosse stato fischiato il rigore ci saremmo qualificati per la finale? Non si può dire, ma comunque il rigore per noi c’era. Questo va sottolineato, come fanno tutte le Federazioni. Ripeto: non cambia nulla, auguriamo anche buona fortuna alla Francia, ma penso che siamo stati penalizzati dalla mancata concessione di un rigore e almeno da un cartellino giallo a Sofiane Boufal”.    (ANSA-AFP).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source