MotoGP | Aleix Espargaró porta l’Aprilia in terza fila ad Aragon

Formula 1 Sport

Anche nel sabato delle qualifiche al MotorLand di Aragon Alex Espargaró e la sua Aprilia RS-GP hanno confermato quanto di buono visto al venerdì, confermando l’accesso diretto alla Q2 durante la prima sessione di libere ed esprimendosi ad alti livelli nella qualifica. Nonostante una incomprensione all’ultima curva, che ha costretto il pilota catalano ad abortire un buon giro, Aleix scatterà domani dalla terza fila in nona posizione. Promettente il ritmo mostrato a gomme usate su una pista che, con l’assenza di vento e temperature più favorevoli, è in costante miglioramento per quanto riguarda l’aderenza.

Buoni segnali per Bradley Smith, che continuando il lavoro di affinamento insieme al team sembra aver trovato un discreto miglioramento nel feeling con la MotoGP italiana. Più penalizzante la sua posizione in griglia: scattando dalla settima fila, Bradley dovrà dar fondo alle sue ottime doti in partenza e giocare poi le sue carte nel gruppo.

“Ad Aragon andiamo bene, non è una sorpresa, ma mi aspettavo anche qualcosa in più – ha detto Espargaró – Purtroppo in qualifica mi sono trovato a dover rallentare per evitare Alex Marquez in quello che poteva essere un buon giro, un peccato visto che con in una situazione molto equilibrata era importante partire il più avanti possibile. In ogni caso sono soddisfatto del setup, che mi permette di mantenere un ritmo rapido anche a gomme usate. Dobbiamo lavorare sul carattere del motore fresco che sto utilizzando, mi offre molta più potenza ma è anche un po’ troppo aggressivo. Aragon rappresenta sicuramente una buona chance per noi e, dovendoci disputare due gare, proveremo a ricavarne il massimo”.
“Oggi abbiamo trovato un buon miglioramento per quanto riguarda il bilanciamento della moto – ha proseguito Smith – Lavorando con il team che ha recepito alcune mie indicazioni siamo riusciti a fare un passo avanti. A penalizzarci domani sarà la posizione di partenza, dovrò avere un buono scatto al semaforo e rimanere agganciato al gruppo. C’è ancora qualche dubbio sulla scelta della gomma anteriore, la morbida garantisce più aderenza ma credo che opterò per la stabilità offerta dalla soluzione media”.



Go to Source

Commenti l'articolo