MotoGP | Aragon: Dovizioso furioso per l’eliminazione

Formula 1 Sport

Uno sguardo al monitor dei tempi e poi il guanto lanciato in segno di frustrazione. Andrea Dovizioso ha concluso così il suo sabato ad Aragon con l’eliminazione in Q1. Le due Ducati che hanno strappato l’accesso alla Q2 sono state quella di Jack Miller e quella di Danilo Petrucci, che per tutto il turno ha sfruttato il ‘gancio’ dal compagno di box, che aveva fatto di tutto per evitare di ‘tirare’ il vincitore a Le Mans una settimana fa.

Nel primo run Dovizioso si è lanciato con Petrucci in scia ‘mollando’ dopo il primo intertempo. Nonostante questo, Petrux è riuscito ad effettuare il time-attack sfruttando il traino di Dovizioso che ha provato a scrollarsi di dosso il team-mate rientrando ai box alla luce di un giro non buono, mentre Petrucci l’ha concluso portandosi in seconda posizione a metà Q1. Poi, nel finale, anche con una strategia diversa Dovizioso si è ritrovato a spingere con in scia Petrucci. Che lo ha estromesso dalla Q2 e dalla possibilità di giocarsi le prime quattro file dello schieramento di partenza.
Singolare che in casa Ducati non sia stato chiesto a Petrucci di tirare Dovizioso. Il ternano, invece, ha sfruttato la scia del connazionale beffandolo. Davide Tardozzi ai microfoni di Sky Sport MotoGP non ha criticato l’operato di Petrucci, anzi: “Ognuno fa il suo mestiere, si è trattato di una casualità. Evidentemente Dovizioso ha preferito girare da solo senza un riferimento a differenza di Petrucci. Avevamo sei Ducati in pista, non possiamo dire agli altri piloti di andar piano. Stiamo facendo di tutto per aiutare Dovizioso e sono convinto che domani farà una grande gara con il passo che ha messo in mostra nelle PL4”. Parole che non fanno una piega e che sono condivisibili, così come lo è anche la rabbia di Dovizioso che si è trovato escluso dal Q2 per mano del compagno di squadra che si è rivelato già più efficace a Le Mans la scorsa settimana.



Go to Source

Commenti l'articolo