MotoGP | Dovizioso: “Feeling in frenata migliorato”

Formula 1 Sport

Il Ducati Team è tornato in pista oggi a Jerez de la Frontera per il secondo Gran Premio del Campionato Mondiale MotoGP 2020, che si correrà nuovamente questa domenica sul circuito andaluso. Dopo i riscontri raccolti la settimana scorsa su questo stesso tracciato nel primo appuntamento della stagione, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci hanno dedicato le due sessioni di prove di oggi per lavorare sul set-up delle loro Desmosedici GP 20 con l’obiettivo di migliorarne la competitività per la gara di domenica.

GP Andalusia 2020, risultati PL1

In una giornata caratterizzata ancora una volta da cielo sereno e temperature dell’asfalto molto elevate, Dovizioso ha chiuso le due sessioni con il decimo tempo complessivo in 1:37.739 ottenuto nelle PL1 del mattino. Oggi il pilota forlivese ha lavorato su diverse configurazioni di setup con l’obiettivo di migliorare le prestazioni della sua moto soprattutto a centro curva.
Dopo avere sofferto tutto lo scorso fine settimana per i postumi della sua caduta nei test pre-gara, Danilo Petrucci oggi è tornato in azione al pieno della sua forma fisica e si è concentrato nel cercare di migliorare il suo feeling con la Desmosedici GP. Il pilota di Terni ha chiuso la giornata con il sedicesimo tempo complessivo in 1:37.997, a meno di un secondo dal primo e a soli 258 millesimi dal compagno di squadra.

Andrea Dovizioso: “Sono soddisfatto di questa prima giornata di lavoro. Siamo riusciti a migliorare molto il mio feeling soprattutto in frenata e in inserimento di curva, ma ancora non riesco ad essere fluido come vorrei in uscita. Guardando i tempi si vede che anche i nostri avversari sono riusciti a fare dei passi avanti rispetto allo scorso weekend, perciò sarà prioritario continuare a migliorare e trovare un buon ritmo per la gara. Domani sarà molto importante fare una buona qualifica per riuscire a partire dalle prime file in gara”.
Danilo Petrucci: “Purtroppo con questo caldo riuscire a migliorare i tempi nel pomeriggio è sempre molto complicato. Le mie sensazioni stanno migliorando pian piano, ma oggi ho faticato soprattutto a curvare e su questo aspetto dovremo quindi lavorare ancora. Il turno di domani mattina sarà fondamentale perché riuscire ad entrare in Q2 può davvero fare la differenza in vista della gara. Il mio obiettivo ora è riuscire ad essere subito veloce nelle PL3 e ottenere un buon risultato in qualifica”.



Go to Source

Commenti l'articolo