MotoGP | Dovizioso: “Non ho un piano-B”

Formula 1 Sport

Andrea Dovizioso ai microfoni di Sky Sport MotoGP ha commentato la notizia di giornata per quanto concerne la MotoGP, ovvero la decisione annunciata dal forlivese di non proseguire la propria avventura in sella alla Ducati dopo 8 anni insieme a termine del 2020. Di seguito alcuni estratti delle parole del tre volte vice-iridato dal 2017 al 2019 alle spalle di Marc Marquez.

I motivi dell’addio a Ducati“Questa decisione nasce da tanti ragionamenti che ho fatto insieme al mio manager Simone Battistella. Non c’è un fatto in particolare che ci ha fatto prendere questa decisione. Conosciamo bene la Ducati, siamo insieme da 8 anni. Non aveva senso per noi aspettare altro tempo o aspettare dei risultati, non era quello per noi il punto e allora per focalizzarci al massimo su questa stagione abbiamo deciso così. Ci sarebbero tante cose da dire, ma non è questo il momento anche perché vogliamo focalizzarci si questa stagione”.

MotoGP | Dovizioso lascia la Ducati

I dolci ricordi “In 8 anni sono successe tante belle cose, tanti bei ricordi. Come in tutte le relazioni che finiscono ci sono pro e contro. Ci sta. Secondo me ci sono stati tanti momenti belli ed è giusto focalizzarsi su quelli”.
Coscienza a posto“Se ho dato il 100% per l’azienda e se ho fatto anche io degli errori? Tutti sbagliano, anche chi vince il Mondiale. Gli errori li fanno tutti e si può sempre fare meglio. Non sono così presuntuoso da dire che non si poteva fare meglio, ma non ho nessun rammarico”.

Dall’Igna: “Lorenzo un rischio, ma lo valutiamo”

Il rapporto con Dall’Igna“A questa domanda non posso rispondere, non è questo il momento”.
Permanenza in MotoGP“Al momento non abbiamo un programma, non c’è un piano-B a testimonianza del fatto che mi voglio proprio concentrare al massimo su questo 2020. Poi nel motorsport ci possono sempre aprire delle porte”.

MotoGP | Stoner: “Ducati non può permettersi di perdere Dovizioso”

Il tweet di Stoner“Tra piloti ci capiamo. Ai tifosi dico di goderci queste gare sperando in buoni risultati per sognare di poter portare a casa il Mondiale”.



Go to Source

Commenti l'articolo