MotoGP | Ducati-Dovizioso, Rossi: “Occasione per Bagnaia”

Formula 1 Sport

Andrea Dovizioso e la Ducati dopo 8 anni non saranno insieme sulla griglia di partenza della classe MotoGP nel 2021. Il pilota di Forlimpopoli attraverso il suo manager Simone Battistella ha comunicato l’intenzione di non proseguire il rapporto con la Casa di Borgo Panigale, un rapporto ormai logoro dopo il biennio difficile con Jorge Lorenzo e un 2019 al di sotto delle aspettative agli occhi della dirigenza che aveva esaudito le richieste di Dovizioso scegliendo Danilo Petrucci come compagno di box del classe 1985. Di seguito una carrellata di opinioni da parte dei colleghi di Dovizioso ai microfoni di Sky Sport MotoGP, diversi si sono rivelati sorpresi fino a un certo punto da questa decisione.

MotoGP | La chiusura amara di una bella storia

Valentino Rossi: “Credevo che alla fine si sarebbero messi d’accordo per proseguire, da fuori non si possono commentare queste dinamiche perché non si sa esattamente tutto quello che è successo all’interno del box. Sicuramente è un’occasione per il nostro Pecco Bagnaia perché prima dell’infortunio stava dimostrando di poter andare molto forte”.
Fabio Quartararo: “Dovizioso è un grande pilota, personalmente sono molto dispiaciuto di come sia andata a finire tra lui e la Ducati”.
Maverick Vinales: “Non sono nella posizione di poter esprimere un giudizio, è una decisione frutto di dinamiche interne e non so cosa sia successo”.

MotoGP | Dovizioso: “Non ho un piano-B”

Danilo Petrucci: “Quella di Dovizioso è una reazione d’orgoglio e ha fatto bene, non è stato ritenuto valido per vincere il Mondiale nonostante i risultati ottenuti”.
Johann Zarco: “È chiaro che il mio rapporto con Dall’Igna sia migliore di quello tra il Direttore Generale e Dovizioso. Pochi mesi fa ero fuori dal Mondiale, adesso invece posso giocarmi una Ducati ufficiale per il 2021 anche affidata al di fuori del team factory, devo giocarmela e tornare sul podio per meritarmela”.
Michele Pirro: “La Ducati ha scelto la strada della ricostruzione, punterà su piloti giovani con i quali costruire nel tempo i risultati, Dovizioso ha dimostrato che non si vince subito”.



Go to Source

Commenti l'articolo