MotoGP | Marc Marquez: “L’unico obiettivo sono le PL3”

Formula 1 Sport

La mattinata di sabato sarà quella nella quale si capiranno finalmente le reali condizioni di Marc Marquez. Il campione del mondo ha deciso a sorpresa di presentarsi a Jerez per provare a gareggiare a sette giorni di distanza dalla frattura dell’omero, prendendo in contropiede la stessa Honda, che si aspettava di vederlo ai box non prima del fine settimana di Brno. L’otto volte iridato, che vorrebbe evitare di trovarsi ancora a zero dopo due GP stagionali, ha spiegato le sue sensazioni alla viglia dell’atteso ritorno in sella, senza tuttavia fissare obiettivi a lungo termine per il prosieguo del fine settimana.

MotoGP | Santi Hernandez: “Se Marc c’è, significa che può correre”

“Ieri sono arrivato al circuito dopo l’operazione a Barcellona e nel pomeriggio ho superato l’esame medico – ha spiegato Marquez, che addirittura pare si sia messo per terra per fare 40 piegamenti il giorno successivo all’operazione, per convincere il suo staff del chance di rientro – significa che posso guidare. Dopo averne discusso con la Honda abbiamo deciso di iniziare direttamente da sabato. Ho dormito abbastanza bene. Ovviamente ho qualche dolore, ma abbiamo fatto delle sedute di fisioterapia che mi hanno fatto bene. Con la squadra ci siamo posti un solo obiettivo, quello di vedere le nostre sensazioni domani in PL3. Vediamo come va il braccio e da lì decideremo il nostro prossimo obiettivo”.

In pista oggi è invece sceso suo fratello Alex, che ha concluso la giornata al 15esimo posto della classifica combinata: “Sarà interessante vedere quanto potremo migliorare questo fine settimana – ha spiegato il campione in carica della Moto2 – siamo già riusciti a fare un passo avanti soprattutto nelle condizioni più calde del pomeriggio. Sono sicuro che domani potremo fare un ulteriore step, perché abbiamo trovato un cambiamento di setup per le condizioni calde che ci ha aiutato. Domani sarà una giornata importante per noi, per andare direttamente al Q2 servirà un 37 basso ed il nostro obiettivo è quello di essere il più vicini possibile al Q2. Stiamo lavorando sul nostro ritmo nel giro singolo per cercare di raggiungere questo obiettivo”.



Go to Source

Commenti l'articolo