MotoGP | Miller: “Bello rivedere al top il vecchio Dovi”

Formula 1 Sport

Jack Miller in Austria ha colto il primo podio del suo 2020. Il terzo posto del Red Bull Ring, in realtà, lascia un po’ l’amaro in bocca all’australiano, perché ha perso la piazza d’onore alla penultima curva lasciando spalancando un portone a Joan Mir, fantastico secondo e al primo podio in MotoGP in carriera. Un risultato che ha salvato parzialmente il bilancio della Suzuki, perché Alex Rins, che aveva il passo per vincere, è caduto in occasione del tentativo di sorpasso su Dovizioso.

MotoGP | Dall’Igna: “Complimenti a Dovizioso”

Il pilota italiano ha regalato alla Ducati e all’Italia il primo successo del 2020 a poche ore dall’addio alla casa di Borgo Panigale. Dovizioso ha battuto proprio Miller, già certo di una sella nel team factory nel 2021. Una bella soddisfazione per il forlivese, uscito dalle grazie del Direttore Generale del Reparto Corse della Ducati Luigi Dall’Igna a differenza di Miller, pupillo di Dall’Igna. Il portacolori del team Pramac ha dichiarato di essere dispiaciuto di non avere al suo fianco Dovizioso nel box il prossimo anno: “È bello rivedere il vecchio Dovi al top, anche se sono molto dispiaciuto del fatto che non sarà il mio compagno di squadra il prossimo anno. Ha preso la sua decisione e dobbiamo rispettarla. Ho gettato al vento una bella doppietta per la Ducati, mi dispiace, sono contento comunque per Mir che abbia conquistato il primo podio, se lo merita per tutto l’ottimo lavoro svolto fino a qui”.

Dodicesimo posto per Michele Pirro, sostituto di Francesco Bagnaia all’interno del team capitanato da Francesco Guidotti. Queste le sue parole al termine di una gara che lo ha visto lottare per la top-10: “È stata una gara difficile perché partivo indietro, però alla fine ho finito dodicesimo e abbiamo preso 4 punti, la Ducati ha vinto e Jack è arrivato sul podio.La settimana prossima proveremo a fare anche meglio”.



Go to Source

Commenti l'articolo