MotoGP | Quartararo: “Per il Mondiale dobbiamo ragionare”

Formula 1 Sport

Fabio Quartararo si ripete. Dopo Jerez, ancora Jerez. Due gare, due vittorie e punteggio pieno nella classifica iridata, attendendo il rientro di Marc Marquez a partire dal GP della Repubblica Ceca di Brno. Il giovane talento francese del team Yamaha Petronas ha vinto da dominatore, non lasciando mai la prima posizione, dalla partenza all’arrivo. Un successo che ha provato a spiegare ai microfoni di Sky Sport MotoGP alla fine della gara, sottolineando anche come imporsi sia stato meno facile di quando non sia sembrato.

MotoGP | GP Andalusia 2020, Gara: Quartararo domina, Rossi 3°

Gara difficile“La gara è stata molto difficile. Questa mattina ho detto al team che le partenze sono andate molto male. Ieri c’erano dei problemi. Stamattina nel warm-up ho fatto due prove, ma probabilmente erano partenze peggiori di quelle di una Moto3. Allora ci siamo detti che settimana scorsa le avevo fatte sempre bene e poi in gara male, ma stavolta le avrei fatte sempre male e in gara bene. E finalmente abbiamo fatto una partenza buona. Sono super contento di questa gara“.
Setup della moto“Quando arrivo nel weekend voglio rendere la moto il più performante possibile, che sia la più facile da guidare. Ma alla fine se arriva il momento in cui non possiamo farlo devo guidare sopra i problemi. Qui ho avuto due momenti in cui pensavo che sarei caduto. Sono però contento perché ho guidato bene oggi, meglio della settimana scorsa. E’ stato incredibile perché ha fatto tanto caldo. Avevo mani e piedi infuocati“.
Sfida con Marquez e classifica“Non devo dimostrare niente. Abbiamo fatto due vittorie e quando Marc tornerà faremo lo stesso. Se possiamo lottare per vincere, andremo a vincere. Se non si può, non si può. A Marc non devo dimostrare niente, sa come guido. E lui non deve dimostrare niente, è un otto volte campione del mondo. Io non voglio compararmi con nessuno, né imitare nessuno. Pero è vero che quando rivedo le immagini della mia gara ho uno stile che sembra un po’ quello di Lorenzo, aggressivo. Il Mondiale? Dobbiamo ragionare. Ora ci sono tre gare in cui facciamo più fatica. In Austria il motore Ducati è un razzo. Brno va un po’ meglio per noi, e poi le due gare a Misano, che è un’altra pista anche che va bene per noi. Dobbiamo ragionare bene, non pensare sempre a vincere”.



Go to Source

Commenti l'articolo