MotoGP | Rossi e il 2021: “Devo capire se ho abbastanza motivazioni”

Formula 1 Sport

La pandemia di Coronavirus che sta attanagliando il pianeta ha messo in pausa sia il Motomondiale che i progetti di Valentino Rossi. La leggenda italiana del motociclismo voleva infatti verificare la propria competitività nei primi impegni del campionato 2020, per capire se proseguire in pista per un’altra stagione. La Yamaha – dopo aver parlato con il pilota – non ha voluto attendere la sua decisione e ha annunciato la coppia Vinales-Quartararo per il biennio 2021-2022. Per Rossi è così rimasta l’opportunità nel team Petronas, con trattamento da ufficiale. Ma il pesarese ha preso tempo e il responsabile della squadra malese ha spiegato di non aver ancora sentito il campione italiano per la prossima stagione.

“Il mio piano era molto chiaro. Cambiare qualcosa nel team e aspettare sino all’estate per capire se riuscivo ad essere più competitivo rispetto allo scorso anno. Per me è un aspetto cruciale“, ha spiegato Rossi in un video diffuso dalla MotoGP, proseguendo: “Voglio continuare, ma voglio continuare se sono forte. Sfortunatamente con questa situazione devo decidere senza gare, dunque è tutto un po’ più difficile. Devo pensare di più, provare a scavare maggiormente dentro di me per vedere se ho abbastanza forza e motivazioni“.
Il sette volte campione del mondo della MotoGP ha mostrato una grande stima della possibile destinazione: “Ho una buona opportunità con il team Petronas, che è una squadra del massimo livello, come hanno dimostrato lo scorso anno con Quartararo e Morbidelli. È un team giovane, con persone giovani attorno, ma molte le conosco già. In più c’è un grande sponsor come Petronas. Dunque penso che per me possa essere un’opzione molto buona. Ora devo solo decidere dentro di me se ho abbastanza motivazioni per continuare“.

Rossi ha infine confermato di non aver ancora discusso con i vertici del team Petronas: “Ad ora ho parlato solo con Lin Jarvis e la Yamaha, non ho ancora avuto contatti diretti con Razlan Razali. Ma ho apprezzato molto le sue parole, perché per me è la stessa identica cosa. Non voglio andare in Petronas solo per fare la mia ultima stagione e dire ciao a tutti. Se continuerò darò il 100% e correrò solo se capirò dentro di me di poter essere competitivo e in grado di lottare per il podio. Questo è sicuro e sono completamente d’accordo con Razlan. Ho queste due opzioni, o Petronas o il ritiro. Vedremo“, ha concluso il 41 enne di Tavullia.

Go to Source