MotoGP | Vinales: “Quartararo è un stimolo”

Formula 1 Sport

Quaranta punti in due gare, due secondi posti e la seconda piazza nella classifica iridata. L’inizio della stagione 2020 per Maverick Vinales non è andata male dal punto di vista numerico, ma senza l’ingombrante presenza di Marc Marquez era lecito aspettarsi qualcosa di più da parte di un pilota del team Yamaha ufficiale. Lo spagnolo invece è stato messo in ombra da un grandissimo Fabio Quartararo, in stato di grazia, che dopo i il bis di vittorie lo precede in graduatoria di 10 punti. Tra i nemici di Vinales nella giornata di oggi c’è stato anche il caldo, presente per tutti, ma che sembra aver debilitato in modo particolare l’ex alfiere della Suzuki, come ha confessato lui stesso nel corso dell’intevista rilasciata a Sky Sport MotoGP.

MotoGP | Quartararo: “Per il Mondiale dobbiamo ragionare”

Esito della gara“Alla fine penso che abbiamo fatto una bella gara, non potevo fare di più. Ho sbagliato all’ultima curva: volevo andare in testa e invece sono finito dietro a Valentino. Lui stacca molto bene, quindi era difficile sorpassarlo. Poi si sono scaldate le gomme. Dobbiamo migliorare, nello stile di guida soprattutto. Ho visto cose nelle altre moto, stando dietro di loro, che possiamo migliorare“.
Quartararo e Rossi“Quartararo è uno stimolo molto grande. Noi dobbiamo essere la prima Yamaha e Fabio è una motivazione per continuare a lavorare. Oggi ce l’ho messa tutta per fare secondo perché dietro Valentino ho sofferto molto, non riuscivo ad essere veloce. Poi risalendo da dietro mi sono trovato meglio, soprattutto con le gomme, e sono riuscito a fare un buon tempo alla fine. Il caldo mi ha limitato molto, soprattutto dal quinto giro fino a dieci giri dalla fine. Mi sono messo molto vicino a Vale e lì mi sono scaldato molto, non riuscivo a respirare. Poi quando ho passato Vale all’ultimo giro ho cominciato a prendere dell’aria ma era difficile. Comunque ci lavoriamo. Innervosito? No, ci ho provato. Nei primi giri ne avevo un po’ di più, ho potuto attaccare Fabio ma dopo mi sono messo troppo vicino a Vale e non riuscivo a sorpassarlo. Difficile gestire le gomme, ho giocato tanto con le mappe. Dopo mi sono cominciato a trovare meglio, ma possiamo fare molto meglio di così”.
Mondiale“Quartararo parte come favorito, ha vinto queste due gare. Noi siamo secondi in campionato, dobbiamo migliorare e provare ad essere molto più forti. Ora ci sono piste che mi piacciono, Brno e Austria, lavorerò di più e proverò ad essere più forte”.



Go to Source

Commenti l'articolo