Nel campionato di Serie C 99,6% di tesserati risulta vaccinato

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – La Serie C guarda oltre il Covid-19, riprendendo a correre dietro a un pallone. La campagna vaccinale ha dato esisti estremamente positivi, innanzi tutto perché ha coinvolto nella quasi totalità calciatori e componenti dei gruppi squadra, ma anche per aver prodotto un netto calo dei contagi. Secondo i dati presentati dalla Lega Pro, il 99,6% degli atleti risulta vaccinato, o con il ciclo vaccinale già avviato, e solo uno 0,4% non lo è. Da 491 positivi, si è passati a 98, con un numero di ‘negativizzati’ assai elevato (393). “Se oggi mancano all’appello dei vaccinati solo 6 calciatori e 4 componenti dei gruppi squadra, vuol dire che c’è stata grande consapevolezza – spiega il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, all’ANSA -. Noi come Lega abbiamo spinto in questa direzione, perché era l’unico modo per salvaguardare la salute e, allo stesso tempo, per riprendere a giocare. Credo che i dati dimostrino come la bolla sotto la direzione del prof. Francesco Braconaro, che è il nostro consulente scientifico e medico, abbia funzionato e i dati lo confermano”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source