Ocon e la rivalità con Leclerc

Formula 1 Sport

Quando si parla di rivalità del passato nella carriera di Esteban Ocon, il primo nome a cui si pensa è quello di Max Verstappen. I due si sono dati battaglia da molto vicino durante l’esperienza in F3 e il loro dualismo ha continuato a essere molto forte nel corso degli anni, tanto da avere effetti anche in Formula 1 nell’ormai famoso contatto durante il Gran Premio del Brasile 2018.

Ocon sfida Verstappen: “Lotteremo in pista”

Il francese, che nel 2020 tornerà titolare al volante della Renault, ha recentemente rivelato che c’è anche un altro grande pilota con cui ha condiviso una grande rivalità nei primissimi anni della sua vita professionale: Charles Leclerc.
“Nel 2004 e nel 2005 sono diventato campione di mini kart nel Nord della Francia e c’era un bambino di nome Charles Leclerc che si era invece laureato campione nel Sud del Paese. Avevo sentito parlare di Charles, ma sapevo molto poco di lui – ha dichiarato Ocon al sito ufficiale della Formula 1 – Con lui ci siamo incontrati per la prima volta nella Coppa di Francia a Magny-Cours. Abbiamo combattuto in tutte le manche, vincendo una volta a testa. Poi nella finale ci siamo scontrati all’ultima curva dell’ultimo giro: lui è finito contro le barriere, mentre io ho chiuso quinto o sesto. Ricordo che sia io che Charles eravamo lì a piangere dopo la corsa, con i nostri genitori che provavano inutilmente a calmarci perché noi siamo sempre stati dei cattivi perdenti”.

Ocon e la ‘profezia’ avverata su Leclerc

“A vincere quella gara fu Anthoine Hubert. Lui è stato forse il mio più grande rivale di sempre”, ha aggiunto il transalpino, ricordando il giovane collega scomparso lo scorso 31 agosto a Spa-Francorchamps durante la Feature Race di F2. “Io e Anthoine eravamo molto legati, nonostante abbiamo lottato per diventare campioni nazionali di kart in Francia. Ci allenavamo spesso insieme e qualche volta mio padre gli ha anche fatto da meccanico”.

Go to Source