Porsche Panamera, un restyling tra ibrido e potenza

Formula 1 Sport

Porsche Panamera si rifà il look, presentando un restyling che amplia l’offerta dei motori, aggiungendo alcune interessanti soluzioni ibride. Il facelift si concentra dunque sulle powertrain, con poche novità stilistiche che riguardano in particolare le soluzioni cromatiche, con nuove livree disponibili, il design dei cerchi e dei gruppi ottici posteriori e il pacchetto Sport Design che ora è di serie su tutti i modelli. Infine, per la Turbo S, c’è un paraurti completamente rinnovato.

Porsche 911, quasi 100.000 dollari per una 993 Targa usata

L’aspetto più interessante però riguarda senza dubbio la gamma dei propulsori, partendo dal V6 2.9 biturbo da 330 CV per poi passare V8 4.0 della GTS che con il restyling cresce di potenza, passando da 460 a 480 CV e 620 Nm di coppia massima. Anche la Turbo S è stata oggetto di boost in fatto di cavalli, da 550 a 630 CV e da 770 a 820 Nm di coppia massima. L’aumento di potenza porta anche ad un miglioramento delle prestazioni, con lo scatto da 0 a 100 km/h che ora si consuma in 3,1 secondi per una velocità massima di 315 km/h.

Tra le versioni elettrificate debutta l’attesa Panamera 4S E-Hybrid che abbina un’unità elettrica da 100 kW (136 CV), integrata nel cambio a doppia frizione PDK a otto rapporti, con il motore V6 biturbo da 2,9 litri da 440 CV per una potenza complessiva di 560 CV e una coppia massima complessiva di 750 Nm. Dal punto di vista prestazionale, con il pacchetto Sport Chrono di serie, l’accelerazione da 0 a 100 km/h ferma il cronometro a 3,7 secondi. La velocità massima arriva a 298 km/h. Rispetto ai precedenti modelli ibridi, la capacità della batteria è stata aumentata da 14,1 a 17,9 kWh adottando celle ottimizzate, mentre le modalità di guida sono state ottimizzate nell’ottica di un recupero più efficiente. La Panamera 4S E-Hybrid vanta ora un’autonomia in modalità puramente elettrica fino a 54 km secondo il ciclo WLTP EAER City (ciclo NEDC: fino a 64 km).

Porsche, indagine interna per le emissioni dei motori a benzina

L’upgrade tecnologico del Porsche Communication Management (PCM) include il comando vocale online ottimizzato Voice Pilot, il servizio Risk Radar con aggiornamenti su segnali stradali ed eventuali pericoli presenti sul percorso, l’Apple CarPlay wireless e molti altri servizi Connect. Capitolo prezzi: il listino parte da 97.080 euro per la Panamera con trazione posteriore. Tutti gli altri modelli sono a trazione integrale e saranno proposti a prezzi che partono da 101.228 euro per la Panamera 4, da 134.412 euro per la Panamera 4S E-Hybrid, da 145.026 euro per la Panamera GTS e da 190.044 euro per la Panamera Turbo S.



Go to Source

Commenti l'articolo