Processo a Italia: Carraro, scusiamoci e niente sceneggiate

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 25 MAR – “Mancini deve pensare e fare un’introspezione capendo se esistono ancora le motivazioni oppure se non ci sono. Se ha la carica giusta ha dimostrato di avere tutto per essere il futuro ct della Nazionale, altrimenti deve lasciare. La Lega Dilettanti, la Serie C, la Serie B e la Serie A con la Federazione devono studiare un progetto per il potenziamento dei vivai affinché sfornino giocatori in grado di giocare in Nazionale. C’è un gran lavoro da fare sul piano tecnico, legislativo e organizzativo. Questa è la priorità”.    Dai microfoni dell’emittente Radio Punto Nuovo l’ex presidente di Federcalcio e Lega di A, Franco Carraro, detta la sua ricetta per la rinascita della Nazionale dopo il disastro provocato dalla sconfitta contro la Macedonia del Nord. “Il controllo economico è un aspetto, ma quello dei vivai è fondamentale – dice ancora Carraro -. Tutti dobbiamo scusarci con i tifosi per quanto successo, anche io che sono membro d’onore, perché è uno schiaffo enorme. Non penso che delle dimissioni generali servano a tanto, occorrono cose concrete e non sceneggiate. Far finta non servirebbe a nulla”.    Secondo Carraro “bisogna cominciare a lavorare da subito, poi inizieranno le qualificazioni agli Europei, dobbiamo riprenderci. Se abbiamo una colpa tutti è che ci siamo esaltati con l’Europeo ignorando un problema che è cresciuto giorno dopo giorno”. “I nostri vivai non sono più di ausilio al calcio italiano, anzi lo danneggiano – conclude Carraro-. La colpa è di tutti”- (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source