Quarantena in Gran Bretagna può bloccare Silverstone

Formula 1 Sport

L’emergenza Coronavirus in Gran Bretagna ha spinto il governo a programmare nuove disposizioni di sicurezza a partire dal 1 giugno. Il Premier Boris Johnson ha annunciato l’obbligo di un periodo di quarantena obbligatoria di 14 giorni per chiunque desideri fare ingresso nel Paese dopo un soggiorno all’estero e il provvedimento verrà discusso nei prossimi giorni dal Parlamento.

Se in un primo momento si pensava di includere la Formula 1 tra le categorie da esentare, adesso anche il Circus potrebbe dover sottostare al nuovo provvedimento nonostante Liberty Media stia mettendo a punto un protocollo per garantire che tutti gli addetti ai lavori risultino negativi al test del tampone.

F1 e Silverstone, accordo per due gare a porte chiuse

Se così fosse, il doppio impegno a porte chiuse programmato tra fine luglio e inizio agosto sul circuito di Silverstone potrebbe nuovamente essere a rischio, soprattutto perché tre dei dieci team in griglia – Ferrari, Alpha Tauri e Alfa Romeo – e diversi fornitori (tra cui Pirelli) hanno sede fuori dalla Gran Bretagna.

La F1 punta Hockenheim

Un’alternativa valida potrebbe essere rappresentata da Hockenheim, che ha iniziato delle trattative con i vertici della FOM per ospitare le due gare successive al doppio GP d’Austria, ma sarà fondamentale attendere la decisione definitiva del Parlamento britannico per stabilire un quadro più chiaro.

Go to Source