Racing Point contro Renault: “Protesta sbagliata e mal informata”

Formula 1 Sport

La protesta della Renault non spaventa la Racing Point, che è convinta di aver pienamente rispettato il Regolamento nella progettazione della RP20. La Federazione inizierà già da oggi le sue analisi sull’impianto frenante delle monoposto di Perez e Stroll, che sarà confrontato con quello della Mercedes W10 campione del mondo 2019 per capire se è stato rispettato o meno il diritto di proprietà intellettuale su uno dei componenti finiti sotto la lente di ingrandimento.

Accolta protesta Renault contro Racing Point

“La Racing Point è estremamente delusa nel vedere i suoi risultati nel Gran Premio della Stiria messi in discussione da ciò che considera una protesta sbagliata e mal informata – ha dichiarato un portavoce della scuderia a RaceFans – Qualsiasi insinuazione di illecito è fermamente respinto e il team prenderà tutte le misure necessarie per garantire la corretta applicazione dei regolamenti ai fatti. Prima dell’inizio della stagione, il team ha collaborato pienamente con la FIA e ha affrontato in modo soddisfacente tutte le domande relative alle origini del progetto della RP20. Per questo la squadra è fiduciosa che la protesta verrà respinta“.



Go to Source

Commenti l'articolo