Racing Point: “Finito il dominio dei tre top team”

Formula 1 Sport

L’introduzione del nuovo budget cap sembra aver messo d’accordo tutti nel mondo della Formula 1. Il tetto alle spese è stato fissato a 145 milioni di dollari per il 2021 e subirà ulteriori tagli in vista 2022 e del triennio 2023-2025. Secondo il direttore tecnico della Racing Point, Andy Green, questo è un passo importante che metterà fine allo strapotere dei tre top team equilibrando i valori in campo rispetto al resto del gruppo.

Via libera al budget cap da 145 milioni

“Penso che Mercedes, Ferrari e Red Bull adesso siano dei dinosauri, con quasi il doppio del personale dei team più piccoli, mentre in futuro bisognerà adattarsi ed essere efficienti con meno risorse, e questo rappresenta ora la nostra forza – ha dichiarato Green nel podcast della Formula 1 Beyond The Grid – Per quanto riguarda il lato finanziario dei regolamenti, penso che sia stato fatto un passo importante nella nostra direzione”.

Horner e il budget cap: “Una sfida complessa”

“Le nuove regole ci metteranno sicuramente nella condizione di competere con quelle che ora sono le grandi squadre, che non potranno essere più tali nella concezione che abbiamo oggi. Dovranno fare un passo indietro e avvicinarsi molto al nostro livello – ha aggiunto Green – Da parte nostra, sono diversi anni che cerchiamo di operare in maniera efficiente con le risorse che abbiamo. Siamo stati ad un livello abbastanza alto per molto tempo e penso che il nostro sia un lavoro ragionevole. Non sto affatto dicendo che non possiamo fare di meglio, ma che il nuovo sistema guidato dai costi ci aiuterà per come siamo abituati a lavorare”.

Go to Source

Commenti l'articolo