Racing Point, i piloti: “Ci riscatteremo”

Formula 1 Sport

Ci si aspettava di più, molto di più, dalla Racing Point. Il primo posto nelle PL1 firmato da Carlos Sainz, che nel pomeriggio si è ripetuto con la terza piazza, mentre il suo compagno di squadra Lance Stroll si è sempre posizionato tra i primi cinque nelle libere del venerdì. Eppure, le promesse non si sono tramutate in realtà, con le due “Mercedes rosa” fuori dalla Q1. Nel caso di “Checo” Perez, addirittura esclusa dalla Q2. Afflitte dal bagnato, le RP02 evidentemente mostrano il loro viso migliore sotto il sole, perciò fanno paura alla concorrenza nonostante le posizioni arretrate dei due piloti.

Sergio Perez (17°, 1:21.607): “È un vero peccato qualificarsi così indietro, perché abbiamo dimostrato di avere un buon potenziale in questo fine settimana. È stato molto difficile portare la gomma da bagnato in temperatura, ma alla fine della Q1 ho fatto un buon giro fino a quando la bandiera rossa non mi ha impedito di migliorare. Impareremo da questo sabato, analizzeremo i dati e speriamo di capire perché oggi non siamo riusciti a massimizzare il nostro potenziale. È sempre difficile recuperare posizioni in gara, ma abbiamo una buona macchina e abbiamo già dimostrato che possiamo rimontare. Domani è un nuovo giorno e l’obiettivo sarà quello di andare a punti“.

GP Stiria 2020, la griglia di partenza

Lance Stroll (13°, 1:19.645): “Siamo stati competitivi sia in Q1 che in Q2, ma abbiamo perso un po’ di aderenza nel momento cruciale e non siamo riusciti a qualificarci in Q3. Dobbiamo indagare sulle cause di questa qualifica e pensare a tornare più forti domani in gara. Sappiamo di avere una buona macchina in condizioni di asciutto, quindi possiamo puntare a recuperare domani e raggiungere il nostro obiettivo, che rimane la zona-punti“.



Go to Source

Commenti l'articolo