Rapinata la casa in Normandia di Gasly

Formula 1 Sport

Dal punto di vista sportivo il 2020 si sta rivelando essere un anno splendido per Pierre Gasly. Il giovane pilota francese, dopo essere stato rispedito in Toro Rosso (divenuta quest’anno Alpha Tauri) a causa dello scarso rendimento avuto in Red Bull ad inizio 2019, sembra aver ritrovato a Faenza la velocità che lo aveva contraddistinto nelle categorie minori. Quest’anno in appena sei gare disputate ha già conquistato 14 punti, appena due in meno del più acclamato connazionale Esteban Ocon e del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel, che guidano rispettivamente per Renault e Ferrari. A livello personale tuttavia, dopo l’ottima prova disputata ieri a Barcellona nel GP di Spagna, il nativo di Rouen ha dovuto digerire un’amara scoperta.

La sua casa in Normandia è stata infatti presa d’assalto da dei rapinatori, che hanno avuto modo di portare via al pilota dell’Alpha Tauri un ingente bottino. A dare notizia dell’accaduto è stato lo stesso Gasly tramite il suo profilo Instagram. “Alcune persone sono davvero inutili, irrispettose e spregevoli – ha scritto affranto sul popolare social media il transalpino – è stata fatta irruzione all’interno della mia casa in Normandia che è stata saccheggiata, rubando orologi BRM con l’incisione del mio nome, un Tag Heuer, gioielli, vestiti, occhiali e caschi da corsa“. Un brutto colpo per il talento 24enne, che ha terminato il post chiedendo a chiunque abbia informazioni di mettersi in contatto con lui tramite Instagram.



Go to Source

Commenti l'articolo