Roma

Pubblicità
Pubblicità

Il carisma di Mourinho, colpo a sorpresa dei Friedkin, sta creando un’attesa esagerata riportando la Roma al centro dell’attenzione, ma le difficolta’ economiche, derivate dall’abnorme numero di esuberi che non se le vogliono andare, stanno alimentando criticita’. E’ arrivato Rui Patricio per risolvere il problema del portiere, croce romanista dalla partenza di Alisson, ma alcune incertezze del portoghese stanno facendo venire la pelle d’oca ai tifosi. Per sopperire alla lunga assenza di Spinazzola e’ stato preso l’uruguayano Vina.
La difesa sta dando segnali di assestamento con Smalling e Mancini, ben supportati da Ibanez e Kumbulla. Rimane una ‘x’ a centrocampo che doveva essere colmata da Xhaka, ma gli 8 mln tra richiesta e offerta hanno fatto naufragare la trattativa e ora si parla di Koopmeiners e Zakaria. Chi verra’ fara’ reparto con Cristante , Veretout e Diawara o Villar. L’altro rinforza di un certo peso e’ l’uzbeko Shomurodov che puo’ ricoprire vari ruoli offensivi. A meno di un nuovo ritorno di fiamma dell’Inter, a seguito del ciclone Lukaku, dovrebbe restare Dzeko perno dell’attacco con l’ottimo Borja Mayoral pronto a subentrare. Ma la carta in piu’, e lo sta gia’ dimostrando, e’ il recupero di Zaniolo che giochera’ a fianco di capitan Pellegrini. Per i ruoli di esterno ci sono MkhItaryan, El Shaarawy e Carles Perez. Mourinho sta valutando giovani interessanti come Bove, Darboe e Zalewski. Thiago Pinto e’ al lavoro per liberarsi degli ingaggi di Pastore, Fazio, Santon, Pedro, Olsen e Florenzi, altrimenti sara’ dura completare il mercato. Mourinho ha gia’ preso in mano la squadra che sta migliorando in personalita’ (ma deve misurare le reazioni nervose specie dopo le maxi espulsioni col Betis) e tenuta difensiva. Ma la strada per la Champions non sara’ una passeggiata di salute.
Formazione (4-2-3-1): RUI PATRICIO, Karsdorp, Smalling, Mancini, VINA, Cristante, Veretout, Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan, Dzeko. Allenatore: MOURINHO.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source