Roma: Mourinho ‘Non c’è motivo di essere ultra ottimisti’

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 15 SET – “Cinque vittorie non sono cinquanta.    Non c’è ragione per essere ultra ottimisti e positivi”, con queste parole Josè Mourinho cerca di smorzare l’entusiasmo creatosi intorno alla Roma per l’avvio di stagione. Poi aggiunge: “I risultati positivi sono comunque importanti perché aiutano il progetto di sviluppo della squadra. I tifosi anche devono essere equilibrati come noi, devono capire che è un processo e stiamo lavorando solo da due mesi”. Poi un appello al Governo sugli stadi: “L’Olimpico sempre pieno è bello e può spingere le autorità a capire che c’è una voglia tremenda della gente di tutte le squadre d’Italia di poter andare allo stadio con normalità e quindi al 100% della capienza”. Lo Special One non si sottrae poi alle domande sul turn-over. “Ovviamente lo farò, Calafiori giocherà al posto di Vina, mentre uno tra Mancini e Ibanez riposerà. I calciatori sono intelligenti e capiscono le cose. El Shaarawy capisce che per me è importante ed è un titolare. Non sono mai solo undici, stare in panchina o dall’inizio è una situazione che può cambiare. Non ho mai avuto una stagione in cui la formazione che ha cominciato è stata la stessa che ha finito”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source