Ronaldinho, arresti domiciliari con Jacuzzi e mega tv

Calcio Sport

 Dal carcere agli arresti domiciliari extralusso. Ronaldinho, secondo quanto documentano i media brasiliani e il giornale sportivo argentino ‘Olè’, si trova infatti ‘detenuto’ in uno degli alberghi più lussuosi dell’intero Paraguay, quel Palmaroga che è un edificio coloniale situato nel centro storico di Asuncion. Una stanza come quella numero 104 in cui si trova l’ex milanista, con letto king size, Jacuzzi, Smart Tv 4K da 55 pollici più l’uso della piscina e della palestra della struttura, può arrivare a costare circa 3500 euro al giorno. Ma per l’ex Pallone d’Oro, unico ‘cliente’ della struttura assieme al fratello Roberto, anche lui agli arresti domiciliari, a uno dei suoi avvocati e all’assistente personale, questo non è un problema. Così ha affittato un intero piano dell’albergo, che in questo periodo non ha altri ospiti in quanto vuoto a causa della pandemia che impedisce i viaggi. Ronaldinho sta bene, “meglio che in prigione”, fa sapere una fonte vicina all’ex fuoriclasse, e gli unici contatti telefonici che ha sono quelli con la madre.

Commenti l'articolo

Rispondi