Samp: Giampaolo, con Empoli gara importante, non determinante

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – GENOVA, 18 FEB – “Le partite adesso sono tutte importanti, ogni domenica. I giocatori lo sanno. Poi arriveranno anche quelle determinanti”. Così il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo in vista della gara di domani al Ferraris con l’Empoli con i blucerchiati che vogliono cercare di sfruttare il fattore casalingo per fare un altro passo verso la salvezza.    Partita importante ma non determinante, dice Giampaolo che sottolinea le qualità dei toscani: “L’Empoli è costruita per giocare a calcio. Andreazzoli è molto bravo, ha idee innovative.    Hanno spregiudicatezza, conoscenze e qualità. Dobbiamo essere consapevoli della pesantezza di questa gara. È una squadra, ripeto, che sa fare cose importanti. E ha quella leggerezza determinante per la sua posizione di classifica”.    Nella lista dei convocati non c’è ancora il difensore giapponese Yoshida che si era fatto male alla coscia destra nella gara del 7 gennaio col Cagliari: sta meglio ma non è ancora pronto. Al suo posto Ferrari. Conferma poi sulla fascia sinistra difensiva per Murru mentre a centrocampo Ekdal prenderà il posto di Rincon affaticato. Sensi dovrebbe giocare trequartista alle spalle di Caputo e Quagliarella.    Empoli significa un tuffo nel passato per Giampaolo che è stato allenatore dei toscani dal 2015 al 2016 per poi approdare proprio alla Samp: “Per me è stato un crocevia determinante per la mia carriera – ha concluso -, devo loro molto perché mi hanno ripescato dalla Serie C. Li ho sempre elogiati per la loro idea di fare calcio”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source