Sampdoria

Pubblicità
Pubblicità

Dopo due anni di sicura navigazione con l’esperto Ranieri Ferrero ha optato per il giovane D’Aversa, ma la filosofia e’ la stessa: vendere bene, comprare giovani o occasioni, salvarsi davanti al Genoa. Dopo il nono posto la Samp riparte con molte certezze. Sono andati via Ramirez, Keita e Regini. Audero continua a presidiare la porta, in difesa, a meno di offerte super, rimangono Yoshida e Colley, come Bereszynski mentre e’ in bilico la posizione di Tonelli, richiesto dall’Empoli. Agli esterni confermati Candreva e Jankto, come il centrale Ekdal. Piu’ complicato il destino di Thorsby e Damsgaard. Il norvegese e’ in trattative col Watford che non vuole arrivare agli 8 mln richiesti. Il danese, stella degli Europei, ha raggiunto una valutazione di 20-25 mln e Ferrero stuzzica la Roma (‘e’ meglio di Xhaka’) sperando di ripetere l’affare fatto con Schick. Il motivo di questa auto-promozione c’e’: la Samp per comprare deve prima vendere. Piu’ tranquilla la situazione degli attaccanti con la conferma di Quagliarella e Gabbiadini. Sono arrivati anche Torregrossa e La Gumina, ma potrebbero essere inseriti in altre operazioni di mercato. D’Aversa ha fiducia di poter fare un buon lavoro ma sarebbe piu’ tranquillo se riuscisse l’operazione di portare in organico anche Cutrone.
Formazione (4-4-2): Audero, Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello, Damsgaard, Thorsbvy, Ekdal, Jankto, Quagliarella, Gabbiadini. Allenatore: D’AVERSA.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source