Serie A: Inter in rimonta scudetto, Atalanta sogna

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 29 NOV – Tre punti recuperati al Napoli e sei al Milan nelle ultime cinque giornate di campionato. La marcia dell’Inter di Simone Inzaghi in Serie A sembra inarrestabile. I campioni d’Italia alzano la voce tanto che, adesso, sono loro i grandi favoriti per lo scudetto nonostante i quattro punti di ritardo dagli azzurri primi in classifica.    Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, infatti, Handanovic e compagni hanno tutte le carte in regola per confermarsi sul tetto d’Italia, e cucirsi sul petto la seconda stella, visto che il bis scudetto si gioca a 2,50. Gli unici che sembrano tenere botta, al momento, sono i ragazzi di Spalletti che, dopo aver travolto l’ex maestro Sarri, sono rimasti da soli in testa alla classifica. Il Napoli, che dovrà fare a meno di Osimhen e Anguissa, resta in scia all’Inter nella lotta scudetto tanto che il terzo tricolore della sua storia è offerto a 2,75.    La seconda sconfitta consecutiva fa scendere le azioni del Milan che rimane però secondo ma con i cugini nerazzurri a un solo punto di distacco. I rossoneri di Pioli devo assolutamente riprendere a correre se non vogliono che le avversarie dirette scappino via. Ibrahimovic e compagni, al momento, chiudono il podio delle favorite poiché il successo in campionato, che manca da 11 anni, è in quota a 5,00. Sogna invece l’Atalanta dopo il blitz all’Allianz contro la Juventus. Sfatato il tabù bianconero, i bergamaschi non vincevano a Torino dal 1989, la squadra di Gasperini non si pone limiti anche se la testa della classifica è lontana sette lunghezze ma i nerazzurri continuano a girare come un motore perfetto e a Bergamo sognano il primo storico scudetto. Un’ipotesi, l’Atalanta campione d’Italia, data a 7,50. Crolla invece la Juventus che è alla terza sconfitta nelle ultime cinque partite. I bianconeri, dopo il tracollo a Stamford Bridge in Champions League, incappano in un’altra giornata storta e vedono svanire, forse definitivamente, la possibilità di lottare per il titolo. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source