Serie A, Lazio-Salernitana 1-1 DIRETTA

Pubblicità
Pubblicità

Lazio-Salernitana 1-1  LA DIRETTA51′ GOL! Lazio-SALERNITANA 1-1! Rete di Candreva. L’ex dell’incontro punisce la difesa biancoceleste. Palla morbidissima di Mazzocchi per l’esterno granata che, sull’uscita di Provedel, trova un pallonetto perfetto. Pareggio all’Olimpico.41′ GOL! LAZIO-Salernitana 1-0! Rete di Zaccagni. Magia in profondità di Luis Alberto per lo scatto perfetto di Zaccagni dietro la difesa granata. Sinistro sotto le gambe di Sepe e quinta rete in campionato dell’esterno biancoceleste.La vigilia. La Salernitana, poi la decisiva trasferta di Europa League in casa Feyenoord, e la settimana che si chiude col derby. Gli esami non finiscono mai per la Lazio di Sarri, spinta dal vento di gioco e risultati, nonostante Immobile sia ancora out. Sottovalutare la Salernitana sarebbe, per la Lazio, un errore imperdonabile in questo momento della stagione: la squadra di Sarri ha saputo mettere due vittorie preziosissime (in casa dell’Atalanta e poi in Europa League con il Midtjylland). I biancocelesti, attualmente terzi in campionato con 24 punti, non perdono dal 3 settembre e sono la miglior difesa della serie A. A questi numeri la Lazio coniuga un gioco gradevole ed efficace; motivo per cui la Salernitana (undicesima in classifica con 13 punti) potrebbe sembrare (a torto) una sorta di vittima sacrificale. I precedenti tra le due comunque dicono Lazio: nelle tre partite contro i granata all’Olimpico, gli aquilotti hanno sempre vinto e segnato almeno tre gol. Sarri chiederà ai suoi di mantenere quella maturità di cui parla spesso in conferenza stampa, indice del “salto di qualità mentale” che viene richiesto alle grandi squadre. Con i campani, in porta ci sarà sempre Provedel (finora il miglior acquisto estivo), con il rientrante Lazzari come terzino destro. Al centro della difesa, Casale accumulerà nuovi minuti al fianco di Romagnoli. Il centrocampo sarà quello titolare (con Vecino mezzala al posto di Luis Alberto, ancora in panca), mentre l’attacco orfano di Immobile sarà composto da tre ali: Pedro, Felipe Anderson (che farà il falso nueve) e Zaccagni. A partita in corso potrebbe esserci spazio per il giovanissimo Luka Romero, che nei pochi minuti concessigli contro il Midtjylland ha fatto vedere buoni spunti e voglia di spaccare il mondo. Il tecnico lo sa, e conta sul contributo dell’argentino e di Cancellieri nelle partite che mancano da qui alla sosta per il Mondiale. Il 6 novembre c’è il derby, poi il Monza e poi la Juve: se Immobile non riuscisse ad anticipare il suo rientro in campo prima del 2023, il suo apporto in gol e assist dovrà essere distribuito tra i suoi compagni.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source