Serie A Torino Udinese 2 3 terza vittoria di fila friulana

Serie A: Torino-Udinese 2-3, terza vittoria di fila friulana

Calcio Sport
Pubblicità
Pubblicità

E’ la partita più pazza del campionato, ma per il Toro è un’altra sconfitta: un minuto di passione, con il 100esimo di Belotti e Bonazzoli che rispondono a Pussetto e De Paul, poi Nestorovski firma il definitivo 2-3 dell’Udinese. Giampaolo resta terzultimo, i sette tonfi in undici giornate fanno tremare la sua panchina e i granata sprofondano ad appena un punto di vantaggio sull’ultimo posto. Sotto gli occhi del presidente Cairo, tornato allo stadio dopo un’assenza che durava dal 28 ottobre scorso, Giampaolo conferma il 3-5-2: niente Lukic alle spalle di Zaza e Belotti, ma Vojvoda adattato a sinistra nella folta mediana. Gotti, rientrato dopo il Coronavirus e con la squadra con una settimana di riposo in più considerato il rinvio con l’Atalanta per maltempo, propone dall’inizio l’ex Bonifazi e, senza Okaka, lancia il tandem Pussetto e Deulofeu. Non è la partenza del solito Toro: una squadra senza idee, lenta e quasi spompata, con i friulani che ci provano con più insistenza. La botta dalla distanza di De Paul è il primo avviso, poi al 24′ la gara si sblocca. Walace ringhia sulle caviglie di Meité, senza commettere fallo secondo l’arbitro Massa, e la ripartenza dei bianconeri è letale: Deulofeu manda in profondità Pussetto, la difesa granata è fuori posizione e l’argentino punisce Sirigu. Lo schiaffo non scuote i ragazzi di Giampaolo, l’unica scintilla è uno screzio Lyanco-Pereyra che provoca l’ammonizione di entrambi, ma Musso non è mai impegnato. Il peggior primo tempo dell’anno porta il tecnico a studiare la rivoluzione: tre cambi, Izzo, Lukic e Bonazzoli al posto di Nkoulou, Meité e Zaza, ma avanti con il 3-5-2, mentre Belotti cerca di caricare i compagni riuniti in cerchio prima dell’inizio della ripresa. La scossa, però, non c’è, e anzi è l’Udinese a trovare il raddoppio: Linetty si fa anticipare sulla trequarti, Pereyra è libero di servire De Paul che di precisione fa 0-2. Giampaolo si gioca la carta Gojak e passa al 4-3-1-2 con Lukic trequartista, in tre minuti tra il 66′ e il 69′ capita di tutto. Belotti fa 100 in granata e Bonazzoli pareggia un minuto dopo per quella che sembra la svolta, poi un altro blackout e Nestorovski riporta avanti l’Udinese. Rodriguez sbatte contro la traversa e Lasagna si divora il 2-4 in contropiede, al Grande Torino passano i friulani. Per il Toro si fa sempre più dura, Giampaolo è sempre più in bilico.
 



Go to Source