Sirotkin vuole tornare in Williams

Formula 1 Sport

Il mercato piloti ha iniziato concretamente a dipanare la sua complessa matassa durante le ultime settimane, con gli annunci a catena dell’addio di Vettel dalla Ferrari a fine 2020 e dell’arrivo in rosso di Carlos Sainz, a sua volta sostituito in McLaren da Daniel Ricciardo. Nei prossimi mesi questo primo effetto domino potrebbe poi riversarsi su tutta la griglia, con i vari spostamenti di pedine che dovrebbero riguardare anche i team di seconda fascia, visto che i contratti in scadenza sono molti anche nella parte meno nobile dello schieramento.

Williams: Simon Roberts è il nuovo managing director

Particolarmente legata ai movimenti delle primissime file potrebbe essere la Williams, in particolare per il destino del suo ‘gioiellino’, George Russell, che è di proprietà della Mercedes e ambisce legittimamente a salire presto – magari già nel 2021 – nell’abitacolo delle frecce d’argento. Questo potrebbe liberare il posto in uno dei due sedili della scuderia di Grove, con l’altro occupato dal rookie Nicholas Latifi, che dovrà dimostrare in pista di poter meritare la categoria non solo grazie ai munifici sponsor che lo sostengono. Tra i candidati a prendere il sedile di Russell nello storico team britannico c’è anche il russo Sergey Sirotkin, che già nel 2018 aveva corso per la scuderia di Sir Frank Williams, chiudendo il campionato all’ultimo posto con un solo punto conquistato.

Barrichello: “Williams, troppi piloti paganti”

“Sono più preoccupato di chiunque altro sulla questione di un ritorno – ha dichiarato il 24enne moscovita, che è supportato dal programma SMP Racing – ci sono delle possibilità e stiamo combattendo”. Sirotkin non ha poi fatto mistero di puntare proprio al sedile della Williams, nonostante le prestazioni poco convincenti mostrate dalla scuderia inglese nel 2019: “Voglio tornare – ha concluso – indipendentemente da quello che dicono riguardo la velocità dell’auto, stiamo parlando della Formula 1 e delle vetture più veloci della storia. Ho ancora un ottimo rapporto con la Williams e non nascondo che vorrei ritornare”.

Go to Source